Zingaretti e Tarantino sfidano M5 stelle e Tedesco: “No a transfughi e ad inerzia amministrativa”

Discreta la partecipazione della gente, anche se ci si aspettava qualcosa in più, e tanti i temi toccati, soprattutto dal medico

210

Incontro in Corso Centocelle per il segretario del Pd Nicola Zingaretti che ieri mattina ha partecipato al meeting elettorale insieme al candidato sindaco del centrosinistra Carlo Tarantino. Discreta la partecipazione della gente, anche se ci si aspettava qualcosa in più, e tanti i temi toccati insieme all’ex direttore del Messaggero e Bignotizie Peppe Baccarelli, soprattutto dal medico. “Nella coalizione di centrodestra i transfughi si sprecano, persone che l’altro ieri votavano alle primarie del Pd ora vanno a braccetto con la Lega. Noi siamo diversi, nella mia squadra c’è coerenza, unità e tante facce nuove come nel caso della mia lista dove non c’è nemmeno un profilo che ha svolto incarichi politici e come capolista abbiamo puntato su una ragazza di 18 anni”, ha detto Tarantino. “Senza l’unità non si va da nessuna parte – ha spiegato il segretario dem – l’abbiamo dimostrato alla Regione e lo dimostreremo nelle prossime battaglie elettorali. Quella di Civitavecchia sarà difficile, ma bisogna fare di tutto per riportare in Comune un’amministrazione virtuosa”.