Vicenda “Casa Comune”, l’opposizione di Allumiere: “Pasquini ci manca di rispetto”

"Siamo venuti a conoscenza di un incontro avvenuto solo con la parte sindacale non invitando i consiglieri di minoranza a tale riunione"

“In data 10 febbraio abbiamo richiesto un incontro all’amministrazione Comunale e al responsabile della Cooperativa Sociale “Casa Comune” per affrontare e discutere delle problematiche già denunciate da tempo anche dal sindacato CGIl, ad oggi non abbiamo avuto ancora risposta ma, siamo venuti a conoscenza di un incontro avvenuto solo con la parte sindacale non invitando i consiglieri di minoranza a tale riunione. Come al solito questo dimostra la totale mancanza di rispetto nei confronti delle opposizioni, ma la cosa non ci meraviglia perché è tipico di questa maggioranza, precisiamo però sin da ora che saremo a fianco dei lavoratori e del sindacato che sta difendendo i loro diritti e ci mettiamo da subito a disposizione per supportarli in ogni modo, la dignità dei lavoratori prima di tutto. Il Sindaco Pasquini ha già iniziato la campagna elettorale, in questi giorni lo vediamo spesso in prima linea su numerose tematiche pubblicizzando spesso la sua partecipazione con tanto di selfie, il tutto dopo mesi di silenzi e di mancate risposte su temi che non stiamo qui a ricordare, però vorremmo ricordare al Sindaco che ancora questa consigliatura (aggiungiamo purtroppo) non è terminata, quindi esigiamo rispetto per il ruolo delle opposizioni”. Lo dichiarano Giovanni Sgamma (F.I), Simone Ceccarelli (LeU), Alessio Sgriscia (FdI), Francesca Scarin (Rifondazione Comunista), Taranta Roberto (Gruppo Misto).