Verso il ballottaggio, Moscherini “arruola” Conversini

"Come candidato sindaco delle Larghe Intese ritengo invece, in accordo con le altre liste della coalizione, di arricchire lo schieramento in caso di vittoria, proponendo una personalità autorevole quale l’ex sindaco Conversini, per ricoprire il ruolo di vicesindaco o di Presidente del Consiglio"

Cambiano gli equilibri politici che portano al ballottaggio di domenica nel Comune di Tarquinia. Sembrava un apparentamento sfumato proprio all’ultimo quello fra il candidato sindaco di Forza Italia e Fratelli d’Italia e liste civiche Gianni Moscherini e l’ex candidato sindaco Maurizio Conversini. Alla fine però un accordo è stato formalizzato, almeno a parole, sentendo quando dichiarato dallo stesso ex sindaco di Civitavecchia che domenica sfiderà al secondo turno il candidato della Lega Alessandro Giulivi. “Come candidato sindaco delle Larghe Intese ritengo invece, in accordo con le altre liste della coalizione, di arricchire lo schieramento in caso di vittoria, proponendo una personalità autorevole quale l’ex sindaco Conversini, per ricoprire il ruolo di vicesindaco o di Presidente del Consiglio”. Una proposta allettante quindi, in grado di ribaltare la bilancia del consenso? Vedremo, di certo la corsa al successo nella Tuscia si arricchisce di uno spunto in più.