Vasto incendio tra Tarquinia e Civitavecchia. 40 ettari in fiamme

Nella zona del Poligono militare di Sant’Agostino già diverse squadre dei Vigili del fuoco e protezione civile. Operazione ancora in corso. Salve le abitazioni. Nessun ferito

778

Un vasto incendio è divampato nelle prime ore della serata tra Tarquinia e Civitavecchia, nella zona del Poligono militare di Sant’Agostino. Sul posto diverse squadre dei Vigili del fuoco, della Protezione civile oltre alla Polizia di Stato e carabinieri. Bloccata e presidiata la litoranea verso Civitavecchia. L’imponenza del fenomeno è tale da essere visibilissimo anche da Tarquinia. “Dalle ore 21.20 circa di ieri i Vigili del Fuoco di Civitavecchia e di Viterbo sono impegnati per un grosso incendio di sterpaglie; macchia mediterranea e canneti in zona S.Agostino, fra Bagni S.Agostino e Litoranea (per un’estensione al momento pari a circa 20 ettari). I VVF stanno provvedendo al l’estinzione delle fiamme, resa complicata dal forte vento e stanno soprattutto impedendo alle stesse di propagarsi alle diverse abitazioni presenti in zona. Sul posto i VVF di Civitavecchia con due automezzi; i VVF di Viterbo con quattro automezzi; Protezione Civile con tre automezzi”, è la nota dei VVF. I vigili del fuoco di Civitavecchia sono rientrati in sede alle ore 05.30 di stamani, poiché l’incendio era stato messo sotto controllo. Attualmente sul posto i VVF di Viterbo con quattro automezzi e DOS (Direttore Operazioni di Spegnimento), stanno ultimando le operazioni d’estinzione e bonifica. 40 ettari circa di sterpaglie; macchia mediterranea e canneti arsi.
Il lavoro dei Vigili del Fuoco, reso impegnativo a causa del forte vento, non ha consentito alle fiamme di propagarsi alle diverse abitazioni presenti in zona. Nessun ferito.