Solinas, in visita a Tarquinia: “Si è aperto il dialogo per realizzare importanti progetti”

L'appuntamento di ieri è stato con il presidente della Regione Sardegna, Christian Solinas. Ad accoglierlo la cittadinanza e la comunità sarda presente sul territorio di Tarquinia

26

Altro momento di incontri per il candidato Sindaco Alessandro Giulivi e la sua squadra, in vista delle prossime amministrative. L’appuntamento di ieri è stato con il presidente della Regione Sardegna, Christian Solinas. Ad accoglierlo la cittadinanza e la comunità sarda presente sul territorio di Tarquinia. Solinas, arrivato in mattinata, è stato accompagnato dal candidato Giulivi e dal senatore Umberto Fusco, promotore dell’iniziativa, a visitare il Museo Nazionale Etrusco con la sua ricca collezione di reperti e l’altorilievo dei cavalli alati, simbolo della città e opera stilisticamente perfetta, che tanto ha meravigliato il Presidente. Dopo una visita alla sede cittadina della Lega Salvini Lazio, l’incontro con la comunità sarda per pranzare insieme. “Daremo una veste istituzionale a questo legame di lunghissima data tra il vostro territorio, la comunità sarda, e la Sardegna. Patrimonio culturale, iniziative commerciali e valorizzazione delle produzioni locali saranno le opportunità per aprire nuovi spazi di collaborazione”. Con queste parole il Presidente ha salutato i conterranei presenti, “siete gli ambasciatori della Sardegna nel mondo, è un piacere essere qua con voi. Abbiamo allacciato un rapporto che non si esaurirà con l’incontro di oggi, insieme restituiremo ai sardi l’orgoglio di abitare la propria terra senza essere costretti ad andarsene. Solo uniti si possono ricostruire quei valori di dignità e orgoglio che tanti italiani ci chiedono”. E’ lo stesso Giulivi a confermare le parole di Solinas:“ Ci siamo già messi in moto per organizzare una serie di gemellaggi formativi e ricostruire quel tessuto storico culturale che ha avuto origine 3000 anni fa con gli etruschi. Riaprire il dialogo con tanti territori e instaurare percorsi culturali è uno dei punti del mio programma elettorale. Collaborazione e dialogo legati al patrimonio non solo storico-artistico, ma anche enogastronomico, economico e commerciale per creare ponti e sinergie che possono solo fare bene a tutto il territorio”. Il senatore Fusco si è detto onorato di aver organizzato l’incontro: “Questa è la politica che fa bene, questa è la politica che fa ripartire il Paese”.