Potenziamento Ospedali di Civitavecchia e Bracciano, Califano: “Ottima notizia per la sanità”

"C’è ancora tantissimo da fare ma oggi la sanità del Lazio ha iniziato un’inversione di tendenza che nei prossimi anni ci porterà ad avere un servizio degno di questo nome". Lo dichiara il consigliere regionale del Pd Lazio, Michela Califano 

103

“Il potenziamento dei servizi sanitari negli ospedali di Civitavecchia e Bracciano, con l’inaugurazione di importantissimi servizi come il nuovo reparto di osservazione breve intensiva al San Paolo e il nuovo laboratorio di analisi, la sala gessi e la Week Surgery dell’ospedale Padre Pio, dimostrano lo sforzo sovraumano che la Regione Lazio sta mettendo in campo sanitario. Dopo lo stanziamento di 55 milioni di euro destinati al Grassi di Ostia si tratta di un altro bel segnale per la sanità del nostro litorale e più in generale della nostra Provincia. Soprattutto per quanto riguarda Bracciano che la giunta Polverini con un decreto ad hoc aveva chiuso. Oggi questo ospedale non solo è attivissimo ma prossimo al potenziamento delle lungodegenze. Usciamo da 12 anni di commissariamento che hanno desertificato la sanità laziale. Oggi non ci sono più buchi mostruosi, i livelli di assistenza pur con tutte le criticità che viviamo sono migliorati, abbiamo messo in campo 2 miliardi di euro per l’ammodernamento degli ospedali laziali. Siamo prossimi a una stagione concorsuale senza precedenti, che ci porterà ad avere 5 mila nuovi operatori entro il 2022, mentre duemila sono quelli già stabilizzati a tempo indeterminato. C’è ancora tantissimo da fare ma oggi la sanità del Lazio ha iniziato un’inversione di tendenza che nei prossimi anni ci porterà ad avere un servizio degno di questo nome”. Lo dichiara il consigliere regionale del Pd Lazio, Michela Califano