Lumi (Fdi). “Strade pericolose per pedoni e veicoli”

"E’ da non credere, - si legge nella nota - per 5 anni le strade sono state abbandonate al loro destino: buche, crepe, perdite idriche e cedimento del manto ed ora, che finalmente rifanno le strade per le elezioni, si scordano di ripristinare la segnaletica orizzontale esponendo pedoni e conducenti dei vicoli a situazioni di pericolo per la loro incolumità"

66

Ancora proteste per come vengono gestite le strade cittadine. Questa volta a dar voce ai è la delegata alla viabilità di Fratelli d’Italia, Lumi, a denunciare: «E’ da non credere, – si legge nella nota – per 5 anni le strade sono state abbandonate al loro destino: buche, crepe, perdite idriche e cedimento del manto ed ora, che finalmente rifanno le strade per le elezioni, si scordano di ripristinare la segnaletica orizzontale esponendo pedoni e conducenti dei vicoli a situazioni di pericolo per la loro incolumità». «Mi sono arrivate decine di segnalazioni – dichiara l’esponente di Fratelli d’Italia – in merito alla sparizione nelle zone  asfaltate della segnaletica orizzontale. Sono andata a controllare di persona ed ho notato che, solo nel tratto che va da viale della Vittoria allo stadio comunale, sono sparite decine di attraversamenti pedonali e di segnaletiche per le fermate dei bus locali, alcune addirittura appena rifatte. Mi è stato fatto notare, poi, – continua Lumi – che sono stati mandati degli operai della Csp, la municipalizzata del Comune, a rifare alcune segnaletiche in barba ai contratti d’appalto stipulati che prevedono,  in caso di nuove asfaltature, che ad occuparsi del ripristino della segnaletica originale debba essere la ditta appaltatrice e non gli operai di“Civitavecchia Servizi Pubblici”. Che si voglia risparmiare sull’appalto? Non lo so, la responsabilità in ogni caso rimane del Comune. Un’altra grave criticità – evidenzia la delegata della commissione viabilità di Fdi – è la completa assenza di luci in diverse zone della città, in particolare nella zona industriale il fenomeno della totale oscurità dura da almeno 5 anni. Chi di dovere, ad esempio l’assessore Ceccarelli, riesce a far ripristinare le luci in un tempo accettabile per evitare ulteriori rischi alla circolazione? E ancora un’ultima curiosità: tutte le telecamere installate a Civitavecchia funzionano realmente o sono solo per bellezza? Attendo lumi da qualcuno», conclude Lumi.