Baracca “stupefacente” a Tor Cervara, arrestate sette persone

A finire in manette, per spaccio di sostanze stupefacenti in concorso sono 4 cittadini del Ghana, 3 della Nigeria e uno del Gambia, di età compresa tra i 20 e i 27 anni, tutti irregolari sul territorio nazionale e senza fissa dimora

19

È di 7 persone arrestate e una donna denunciata in stato di libertà, il bilancio dell’attività svolta dai Carabinieri del Nucleo Radiomobile di Roma. A finire in manette, per spaccio di sostanze stupefacenti in concorso sono 4 cittadini del Ghana, 3 della Nigeria e uno del Gambia, di età compresa tra i 20 e i 27 anni, tutti irregolari sul territorio nazionale e senza fissa dimora. I Carabinieri, insospettiti da uno strano via vai di tossicodipendenti, provenire da una baracca situata all’interno di un campo a pochi metri da via di Tor Cervara, hanno sorpreso i pusher mentre cedevano involucri di sostanze stupefacenti ad alcuni acquirenti, riusciti a dileguarsi alla vista dei militari. Scattato il blitz, i Carabinieri del Nucleo Radiomobile di Roma sono riusciti a bloccare tutti i pusher e, al termine delle successive perquisizioni sono riusciti a rinvenire e a sequestrare all’interno della baracca, 4 involucri in cellophane, contenenti complessivamente 487 grammi di sostanza stupefacente di marijuana, 1 involucro del peso di 26 g circa di “mannite” utilizzata per il taglio delle sostanze stupefacenti, 2 bilancini di precisione, materiale vario per il confezionamento dello stupefacente e denaro contante ritenuto il provento dell’illecita attività di spaccio. Tutti i 7 arrestati al termine delle attività sono stati accompagnati presso il carcere di Regina Coeli.