Tvn, Tidei: “Tutelare ragioni territorio a tavolo Mise”

"Sarà un tavolo in cui si affronteranno questioni e strategie relative a più aree, Civitavecchia, Gualdo e Brindisi ma mi auguro che nel l’incontro siano prese nella dovuta considerazione le ragioni del territorio"

“Il tavolo che si terrà domani (oggi, ndc) al Ministero dello Sviluppo economico sull’uscita di Enel dal carbone, non solo a Civitavecchia, è un’occasione importante per ribadire le ragioni del territorio e del suo sviluppo futuro. Un territorio che ha già dato tanto dal punto di vista ambientale e ha permesso ad Enel di garantire la sicurezza del sistema elettrico nazionale. Sarà un tavolo in cui si affronteranno questioni e strategie relative a più aree, Civitavecchia, Gualdo e Brindisi ma mi auguro che nel l’incontro siano prese nella dovuta considerazione le ragioni del territorio: tutela dell’occupazione, maggiore qualità del lavoro e indicazioni chiare da parte di Enel sulle occasioni che nasceranno in seguito alla riconversione dell’area di Torre Nord, per i lavoratori e per le imprese locali. È inaccettabile che l’uscita dal carbone possa prevedere come “compensazione occupazionale” solo un impianto a gas che di certo non potrà garantire gli stessi livelli di occupati . Altra cosa sarebbe parlare di un polo energetico sostenibile che accanto al gas preveda, rinnovabili, sistemi di accumulo (Enel ha già autorizzazioni per 50 MW), così come molte delle attività di formazione che l’operatore svolge. Sarebbe inoltre interessante riprendere il discorso, già avviato con l’Assessorato allo Sviluppo Economico della Regione Lazio, su un hub per le start-up innovative da ospitare proprio dentro Torre Nord. Hub che Enel ha già costituito in diversi siti, anche esteri. Tutte idee, così come altre che ne potrebbero arrivare, sulle quali la città e l’intero territorio dovrebbero imporre ad Enel di confrontarsi. Nel processo di dematerializzazione della produzione che investe non solo Enel, è necessario che la stessa azienda promuova un’occupazione legata ai nuovi lavori. Mi auguro che la nuova amministrazione comunale di Civitavecchia possa far valere le ragioni del territorio, promuovendo fin da subito un confronto aperto con tutte le istituzioni e i soggetti coinvolti, conferendo un ruolo attivo anche all’imprenditoria locale che in questi anni ha sofferto molto”. Lo dichiara in una nota la consigliera regionale del Lazio, Marietta Tidei (Pd).