Tvn, anche Potere al Popolo al presidio al Mise

"Siamo convinti che l'iniziativa promossa dalla Fiom, dall'USB e dalla Uilm colga ancora una volta aspetti che la politica cittadina e nazionale sembra ignorare"

“Il prossimo 5 dicembre saremo al Ministero dello Sviluppo Economico al fianco dei metalmeccanici e dei lavoratori elettrici civitavecchiesi”. Lo scrive in una nota Potere al Popolo di Civitavecchia. “Siamo convinti che l’iniziativa promossa dalla Fiom, dall’USB e dalla Uilm colga ancora una volta aspetti che la politica cittadina e nazionale sembra ignorare. La decarbonizzazione delle centrali italiane, senza piani energetici ed industriali lungimiranti, rischia infatti di palesarsi esclusivamente come un generatore di problemi. Si tratta di criticità che come Potere al Popolo proviamo a denunciare da mesi e ad ogni livello. La realizzazione di una nuova centrale turbogas comporterà infatti la riduzione dell’organico a TVN, il drastico ridimensionamento degli appalti delle ditte metalmeccaniche con conseguente crisi occupazionale del settore ed il persistere di problemi ambientali legati all’utilizzo di combustibili fossili climalteranti. Per questi motivi e per chiedere al MiSE la convocazione urgente di un tavolo specifico sul futuro di TVN saremo anche noi a Roma giovedì 5 dicembre”.