Troppi contagi da covid, anche Cerveteri torna all’obbligo di mascherina all’aperto

"Visto l’aumento dei contagi di queste ultime settimane su tutto il territorio comunale, invito tutti i cittadini al massimo rispetto delle prescrizioni anti Covid-19 in vista soprattutto dell’avvicinarsi delle feste natalizie", scrive il sindaco Pascucci

Con apposita ordinanza sindacale, da domani, martedì 7 dicembre, sarà introdotto l’obbligo di indossare i dispositivi di protezione delle vie respiratorie all’aperto laddove non possa esser garantito il distanziamento interpersonale.
Nella fattispecie sarà obbligatorio indossare la mascherina:
– nei luoghi di maggiore aggregazione e nelle vie dello shopping presenti nel territorio comunale;
– nelle aree dedicate ai mercatini ed eventi natalizi;
– in prossimità degli ingressi e delle uscite della stazione ferroviaria e delle fermate del trasporto pubblico;
– in prossimità delle scuole di ogni ordine e grado, negli orari di entrata e uscita, sia per gli studenti sia per gli accompagnatori;
📈
Visto l’aumento dei contagi di queste ultime settimane su tutto il territorio comunale, invito tutti i cittadini al massimo rispetto delle prescrizioni anti Covid-19 in vista soprattutto dell’avvicinarsi delle feste natalizie.
Rimangono esentati dall’obbligo della mascherina:
– i bambini di età inferiore a sei anni;
– le persone con patologie o disabilità incompatibile con l’uso della mascherina;
– i soggetti che stanno svolgendo attività sportiva.
Per non vanificare il lavoro fatto fino a oggi, è necessario prestare la massima attenzione.
E’ l’ordinanza emessa dal sindaco di Cerveteri Alessio Pascucci. Anche li si torna alla mascherina obbligatoria all’aperto fino al 31 gennaio.