Toto-assessori per Tedesco, parola ai coordinatori dei partiti

Prima indiscrezioni e voci sui nuovi assetti. Iarlori, D'Ottavio e Zappacosta dicono la loro

462

Oggi c’è il passaggio di consegne ufficiale fra Ernesto Tedesco, neo sindaco, e Antonio Cozzolino. Da domani si comincerà a pensare in concreto alla squadra di governo. Partendo da alcune precisazioni, quelle di Fratelli d’Italia per esempio. “Grasso è una scelta che noi abbiamo condiviso, ma di certo non è in quota FdI, bensì di una lista civica, quella de “La Svolta” – dichiara il presidente del circolo “Giorgio Almirante” Paolo Iarlori -. Il nostro partito ha ottenuto un ottimo risultato, dunque si mette e disposizione del sindaco, anche per la scelta di competenze che possano rappresentarci nei vari assetti dell’amministrazione comunale”. Aspetta segnali importanti anche Forza Italia, a cui spetta il presidente del consiglio comunale, dovrebbe essere Emanuela Mari, la più votata, ma non solo. “Siamo felici per il successo di Tedesco, ce lo aspettavamo – dichiara il coordinatore azzurro Roberto D’Ottavio -. Le deleghe e gli incarichi? Con il buon senso la questione si può risolvere in dieci minuti. Di sicuro bisognerà tenere conto del fatto che Forza Italia fino ad ora ha fatto solo passi indietro, sia per la scelta del candidato sindaco che per quella del vice e che è al top come preferenze ottenute in città”. E infine la Lega, che ha già in quota il sindaco ma che ambisce ad un paio di competenze in giunta. “Per ora non abbiamo fatto riunioni, c’è ancora tempo – commenta il coordinatore locale del Carroccio Enrico Zappacosta – il clima ad ogni modo è buono”.