“Come anticipato nei giorni scorsi, la pulizia e il ripristino dei luoghi da adibire ad aree di sosta a Sant’Agostino è quasi completata. Da domani entreranno in attività i parcometri per il pagamento della sosta lungo la strada che costeggia tutto il tratto di spiaggia di Sant’Agostino”. Il Comune interviene nuovamente sulla questione dei parcheggi al lido tanto amato dai civitavecchiesi. L’ente spiega modi e costi della nuova iniziativa che in questi giorni ha scatenato diverse polemiche. “Un euro l’ora la tariffa. Pagando tre euro si ha diretto alla sosta giornaliera. Con soli dieci euro si ottiene un abbonamento mensile per parcheggiare nelle aree designate. Vietato l’accesso selvaggio e non autorizzato dei camper che solitamente sostavano a poche decine di metri dalla spiaggia che saranno spostati, a pagamento, altrove. L’assessore Roberto Benedetti ha seguito personalmente le operazioni di ripristino dei luoghi e non sono mancate le sorprese. Individuate diverse aree utilizzate come discariche e, nel frattempo, intensificando i controlli, i vigili urbani hanno elevato diverse contravvenzioni a ditte di Civitavecchia che utilizzavano alcune aree vicino al mare come discariche. Non solo”.

I rifiuti a Sant’Agostino

Discariche a cielo aperto e multe all’orizzonte. “Molti cittadini civitavecchiesi, alle prese con i problemi legati alla raccolta differenziata, nel percorso che li porta alla spiaggia di Sant’Agostino pensavano bene di disfarsi dei rifiuti solidi urbani nei cassonetti riservati ai residenti. Anche in questo caso saranno intensificati i controlli e chiunque sarà colto in flagrante sarà multato fino a 600 euro. Ordine, disciplina, rispetto dei luoghi. Sant’Agostino è una perla che merita rispetto e che sarà totalmente riqualificata. Questo il primo importante passo compiuto dall’amministrazione comunale. La prossima settimana sarà illustrato il progetto di massima con le tipologie di intervento nelle varie aree interessate dal grande flusso di bagnanti”.