Tedesco: “Su Csp ho scelto il meglio. Rimpasto? Nessuna novità”

Ernesto Tedesco non si sbilancia, anche se da quanto trapela pare che a mettere le mani sulla crisi della maggioranza sarà nuovamente Roma

200

“Rimpasto? Non ci sono novità”, il secco commento del sindaco alla domanda del momento. Ernesto Tedesco non si sbilancia, anche se da quanto trapela pare che a mettere le mani sulla crisi della maggioranza sarà nuovamente Roma, con i tavoli che sarebbero già partiti. Su Csp invece il primo cittadino spiega con decisione le scelte fatte: “Le nomine fatte? Ho scelto tre figure tecniche, come avevo deciso da tempo. So che c’erano delle aspirazioni, anche legittime ma la decisione spettava a me. Tutte le candidature erano valide, il problema è che ne dovevo selezionare soltanto tre. Il presidente Carbone? Non è in quota a nessuno, l’ho scelto perché ha avuto un’esperienza specifica in questo settore, come direttore generale di una partecipata a Ladispoli. Nella vita fa quello ed è una persona di cui mi fido. Sanfelice è del Pd o di Forza Italia? Mi viene da ridere. Non scherziamo, anche lei ha tutte le carte in regola”. Scognamiglio però ha rifiutato l’incarico: “Dispiace, selezionerò un altro profilo, sempre tecnico, dalla lista che abbiamo – conclude Tedesco -. Non riapriremo certo il bando e farò questa scelta in tempi brevi. Parliamo di una azienda che ha necessità di essere rilanciata al più presto”.