Tedesco resta in silenzio, parla la sua lista: “Basta polemiche. Pensiamo alla città”

"Far seguire a questa vicenda una coda polemica infinita darebbe alla cittadinanza una immagine davvero desolante della sua classe politica"

“La fase politica della verifica di maggioranza si è purtroppo chiusa con lo strappo con Fratelli d’Italia: non rappresenta questo l’epilogo che volevamo. È anche vero che il clima in maggioranza si stava ormai facendo davvero invivibile e serviva una sterzata per consentire al Sindaco e a tutta la sua compagine di incidere in maniera efficace e rapida sui tanti temi roventi sul tappeto. Sono particolari che evidentemente a Roma non possono essere conosciuti nel dettaglio: lo diciamo con franchezza al senatore Andrea Augello e all’onorevole Roberta Angelilli,  a cui va tutto il nostro rispetto per quanto fatto fin a ora (un passaggio aggiunto dopo, ndc). Ora, però, far seguire a questa vicenda una coda polemica infinita darebbe alla cittadinanza una immagine davvero desolante della sua classe politica. Ragion per cui, ce ne guarderemo bene. C’è molto da fare prima di potersi abbandonare ai piaceri delle chiacchiere da bar che peraltro non ci appartengono. La fase drammatica per Civitavecchia che stiamo attraversando avrebbe bisogno non di personalismi esasperati, ma di più energie possibili messe al servizio della collettività. È questo il nostro unico interesse”. Lo dichiara la Lista Tedesco.