Piazze gremite hanno fatto da cornice ieri a Civitavecchia per le celebrazioni per il 74°anniversario della Liberazione. Da una parte si sono svolte le manifestazioni istituzionali con l’omaggio ai Martiri delle Fosse Ardeatine in ricordo di Antonio Margioni e Francesco Chiricozzi sulla Mediana, ai perseguitati politici antifascisti fuori dal carcere di via Tarquinia ed Giacomo Matteotti al busto di viale Garibaldi.

Contemporaneamente si svolgevano quelle organizzate dall’Anpi iniziate a Piazza Regina Margherita sotto al busto di Pietro Gori e poi proseguite con un corte fino al monumento al Largo degli Arditi del Popolo dove le varie associazioni, oltre al presidente dell’Anpi Giorgio Gargiullo, sono intervenute. Da lì il corteo è poi proseguito verso il piazzale degli Eroi dove le due cerimonie si sono unite per l’ultima iniziativa istituzionale dove, con presenti tante persone che hanno riempito la piazza, il sindaco Antonio Cozzolino, insieme a Gargiullo ed al comandante Luca Apolloni hanno deposto una corona di fiori. Dopo l’intervento del sindaco è intervenuto il sindaco del consiglio comunale dei giovani, Francesco Marini.