“Sul Pinqua a San Liborio necessaria la rimodulazione del progetto”

Lo dichiara il commissario dell'Ater Civitavecchia e comprensorio Massimiliano Fasoli: "Per renderlo attuabile entro il 31 marzo 2026"

La sede dell'Ater

“In risposta all’articolo recentemente pubblicato, l’Amministrazione dell’Azienda Territoriale per l’Edilizia Residenziale (A.T.E.R.) del Comprensorio di Civitavecchia desidera comunicare i progressi e gli impegni assunti fin dall’insediamento del Commissario Straordinario Massimiliano Fasoli avvenuto circa 4 mesi fa.

Nel mese di dicembre, l’A.T.E.R. ha rilevato lo stallo dei lavori di ricostruzione del muro di via Isonzo a causa di problematiche progettuali. L’Ente è prontamente intervenuto per limitare l’impatto sulla viabilità cittadina, adottando misure atte a garantire il regolare flusso del traffico. L’A.T.E.R. auspica di concludere tale opera mediante un tavolo di confronto con il Comune di Civitavecchia, coinvolgendo tutte le istituzioni e le parti interessate.

Per quanto riguarda il complesso edilizio di via Elcetina in Santa Marinella, acquisito nella gestione precedente, l’A.T.E.R. sta attivamente lavorando al completamento delle opere di urbanizzazione per rendere fruibile l’area agli assegnatari. La società venditrice è stata richiamata al rispetto delle previsioni contrattuali, e solo al termine di queste azioni, inclusa la definizione degli allacci elettrici, saranno consegnati gli ulteriori 10 alloggi acquisiti.

Relativamente all’immobile di Via Veneto, il Commissario Straordinario ha identificato criticità nella procedura di acquisto e ha avviato un confronto con la Regione Lazio per valutare l’attuabilità dell’intervento, con l’obiettivo di aumentare l’offerta alloggiativa dell’Ente.

L’A.T.E.R. sta affrontando le problematiche che hanno finora ostacolato l’attuazione dei progetti del Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza (PNRR). Un confronto con il Comune di Civitavecchia è in corso per garantire la disponibilità delle aree pubbliche necessarie.

Infine, per quanto riguarda il progetto Pinqua, inserito nel PNRR, l’A.T.E.R. ha riconosciuto la necessità di rimodulare l’intervento per renderlo attuabile entro il 31 marzo 2026. Un confronto con la Città Metropolitana di Roma Capitale e il Ministero competente è in corso per garantire il raggiungimento dei target di riqualificazione del patrimonio edilizio pubblico, che a seguito della rimodulazione messa in atto beneficeranno di un incremento qualitativo.

“Questa ATER è sempre disponibile al confronto e accoglie proposte e suggerimenti per migliorare i servizi offerti all’utenza del Comprensorio di competenza. Queste attività rappresentano solo una parte degli sforzi di riorganizzazione in corso per garantire un servizio efficiente e orientato alle esigenze della comunità”, aggiunge Massimiliano Fasoli.