Sul caro bollette Tedesco insiste: “Sconti da Enel, ho scritto a Draghi e Giorgetti”

"Non si racconti la favola che gli sconti in bolletta non si possono fare: lo ha da poco stabilito la Regione Basilicata. Perché non lo fa anche la Regione Lazio? Tidei il telefono lo usi anche per chiamare Zingaretti e dare forza a legittime aspirazioni di un territorio che dopo 20 anni sperava nelle energie rinnovabili e si ritrova, obtorto collo, una centrale che funziona a tutto carbone con un biodigestore da 120.000 tonnellate che bussa alle porte”

“Non solo credo che le agevolazioni per residenti e imprese che operano nei Comuni esposti alle emissioni della centrale a carbone si possano fare: sono convinto che si debbano fare e pure alla svelta. E siccome sono abituato a fare sul serio, ieri ho scritto una lettera al Presidente del Consiglio dei Ministri Mario Draghi e al Ministro dello Sviluppo Economico Giancarlo Giorgetti, proprio per chiedere anche ufficialmente i provvedimenti che ho proposto con una presa di posizione pubblica. Ritengo d’altronde che questa sia la strada giusta e che vada fortemente nell’interesse del territorio, visto che proprio in queste ore il governo sta rimodulando la tassa sugli extra-profitti energetici”. “Chi mi consiglia di essere più cauto ed attento, dovrebbe allora rivolgere allo specchio un suggerimento del genere: non fosse altro perché abbiamo scoperto, per effetto di alcune dichiarazioni per le quali aspettiamo un immediato chiarimento, che abbiamo un presidente del Consorzio di gestione dell’Osservatorio Ambientale che a fronte di una proposta in favore delle nostre popolazioni telefona ai vertici di Enel e fa proprie le loro posizioni. A mio avviso non è ciò che si aspetta la gente dei territori che amministriamo: se questa è la prassi, allora si dovrà necessariamente aprire una approfondita riflessione all’interno del Consorzio”. “Io ho comunque parlato da Sindaco della città capofila del territorio e non credo di dover chiedere l’autorizzazione al collega di Santa Marinella per esternare il mio pensiero e le mie proposte.  Non si racconti la favola che gli sconti in bolletta non si possono fare: lo ha da poco stabilito la Regione Basilicata. Perché non lo fa anche la Regione Lazio? Tidei il telefono lo usi anche per chiamare Zingaretti e dare forza a legittime aspirazioni di un territorio che dopo 20 anni sperava nelle energie rinnovabili e si ritrova, obtorto collo, una centrale che funziona a tutto carbone con un biodigestore da 120.000 tonnellate che bussa alle porte”. Così il sindaco di Civitavecchia, Ernesto Tedesco.