Stop ai botti di Capodanno, multe fino a 500 euro

Il sindaco Tedesco vieta su tutto il territorio comunale, dal 23 dicembre 2023 al 2 gennaio2024 l’utilizzo inteso come accensione e lancio di petardi, razzi, mortaretti, materiale esplodente, fuochi d’artificio

Riceviamo e pubblichiamo. In occasione delle festività natalizie e di San Silvestro è abitudine, su tutto il territorio cittadino, celebrarle con giochi pirotecnici e petardi, un’attività causa di disagio e spesso di pericolo per l’incolumità di persone, animali e ambiente. Numerose, negli anni, le segnalazioni legate all’uso anche incontrollato dei “fuochi d’artificio” esplodenti. Il Sindaco, in ragione del fatto che non può vietarne la commercializzazione (tranne ovviamente per quelli illegali), vieta su tutto il territorio comunale, dal 23 dicembre 2023 al 2 gennaio2024 l’utilizzo inteso come accensione e lancio di petardi, razzi, mortaretti, materiale esplodente, fuochi d’artificio cui consegua deflagrazione, oltre a qualunque altro materiale che provochi detonazione. L’inosservanza dell’ordinanza è punibile con pagamento di una sanzione da euro 25 a euro 500.