Squarcio al Pincio sulla pescicoltura, M5stelle: “Cacciapuoti smentisce la maggioranza”

Presa di posizione di Cacciapuoi e i grillini tornano ad attaccare l'amministrazione Tedesco

“In questa maggioranza o la mano destra non sa quello che fa la sinistra, o stiamo assistendo all’ennesima capriola di questa amministrazione. La contrarietà sulla pescicoltura è stata espressa più volte in Consiglio comunale e dal sindaco Tedesco in tutte le sedi, in particolare durante la conferenza dei servizi. In tali occasioni non ci è mai sembrato di percepire dubbi o tentennamenti. Anche perché un’amministrazione seria esprime le proprie posizioni in pubblico a valle di dovuti studi ed approfondimenti. E’ per questo che leggere il comunicato del capogruppo della Lega, il partito del Sindaco, suscita forti perplessità (“La Lega è da sempre a favore dello sviluppo e dell’occupazione ma ancor prima deve conoscere dettagliatamente cosa si vuole fare nei territori dove governa.
Questo discorso vale per tutti i progetti compreso quello della pescicoltura. Un progetto affrontato in fretta e furia, padre di tutti i mali, nefasto, inquinante, capace di distruggere l’ambiente marino nel raggio di centinaia di chilometri. Le gabbie a mare distruggono il nostro mare, applicando una sorta di desertificazione marina. Ma le cose stanno effettivamente così? Rinunciare a qualsiasi investimento è sempre sbagliato. Il lavoro e l’occupazione sono la stella polare della Lega. Sulla pescicultura troppe chiacchiere strumentali, senza aver contezza di come sia il progetto e quali ricadute economiche avrebbe portato su tutto l’indotto. I pescatori che scioperano giustamente per il caro carburante sono stai coinvolti interfacciandosi con questo progetto? Cosa pensano??? Hai visto mai che non ne sappiano nulla….Alla luce di tutto ciò sarà mia cura conoscere e informarmi ulteriormente nel dettaglio di cosa stiamo parlando, verificando anche ruoli e competenze dei vari organi Istituzionali coinvolti e condividerlo con il partito. Non è un intervista o un articolo di giornale che possono decidere le sorti di un progetto così importante. La politica per quanto di sua competenza torni ad avere il primato delle decisioni, lasciando le chiacchiere da bar al bar..”). Da quello che si legge sembrerebbe che la posizione sostenuta nei confronti della pescicoltura da parte del Sindaco e della sua squadra sia stata maturata sulla base di quello che periodicamente si leggeva sui giornali. Pensare di essere in balia di un’amministrazione che prende decisioni con tale superficialità oltre ad essere preoccupante è sicuramente svilente della figura dell’amministratore, andando ad innescare quelle riflessioni che poi inevitabilmente causano l’allontanamento dei cittadini dalla politica. Chiediamo al Sindaco se la posizione chiaramente espressa dal suo capogruppo riflette un ripensamento della sua maggioranza o se è frutto della mancanza di idee e progettualità a cui ormai questa amministrazione ci ha abituati, dove chi si sveglia per primo la mattina detta la linea per tutti gli altri. Magari nel confronto che, a nostra insaputa, “da tempo immemore” ci chiederebbe l’assessore D’Ottavio potremmo parlare anche di questo”. Il Gruppo consiliare M5Stelle.