Sposetti: “Apprezzo la coerenza degli altri candidati che hanno deciso di non schierarsi al ballottaggio”

"Hanno accettato con serenità il risultato del primo turno"

“Essere coerenti, rispettando la volontà degli elettori, è un bel messaggio di buona politica”. Lo afferma il candidato sindaco di Tarquinia Francesco Sposetti. “Apprezzo le dichiarazioni rilasciate alla stampa dagli altri candidati – prosegue Sposetti -, che hanno accettato con serenità il risultato del primo turno e guardano oltre, pronti a impegnarsi per il bene della comunità tarquiniese nella sede istituzionale che la rappresenta: il consiglio comunale. Ho impostato la mia campagna elettorale sul rispetto degli avversari politici, perché, pur con visioni diverse, ognuno vuole il meglio per la città. A pochi giorni dal ballottaggio mi rivolgo a tutti i tarquiniesi, in modo particolare a chi non riconoscendosi più nell’amministrazione Giulivi ha dato fiducia agli altri candidati, a recarsi nuovamente alle urne, il 23 e 24 giugno, e a esprimere un voto consapevole per una città più aperta e inclusiva. Una città dove la differenza di opinione e idee non va “cancellata”, ma compresa per poi trovare una sintesi per il bene della collettività”.