Serviva una partita quasi perfetta per avere la meglio sulle avversarie e così è stato. Il Santa Marinella Basket vince gara 1 della semifinale playoff contro il Tuscia Ants Viterbo, con il risultato di 59-53.

Contro il pronostico, è S.Marinella ad aggiudicarsi gara 1 di semifinale contro Viterbo. Nonostante le indisponibilità pesanti di Gallassi e Maggi (comunque a fianco delle compagne), le atlete di coach Precetti sfoderano una partita di grande spessore, soprattutto sul piano atletico e caratteriale, andando ad espugnare il campo delle Ants. Una bellissima partita quella delle biancorosse, capaci di reinventare una difesa in grado di contrastare i diversi centimetri in più delle avversarie. Dopo un inizio equilibrato, a metà del 1° quarto le santamarinellesi effettuano un primo allungo che le porta sull’11-5. Time-out di coach Scaramuccia, che fredda un po’ il ritmo delle ospiti e fa riconcentrare le sue atlete, permettendo loro di rifarsi sotto. Tuttavia, è solo una delle poche distrazioni del SMB che consente a Viterbo di segnare sulla sirena il canestro del sorpasso, 15-14. Il 2° semitempo vede le tirreniche alzare ancora il ritmo e la velocità di gioco. L’equilibrio dura solo 4’ circa; poi il SMB si riporta avanti, sviluppando schemi corali che creano diverse opportunità offensive, dalla distanza come sul pitturato, sfruttate soprattutto dalla “furia” Miranda Ramos. Le padrone di casa chiamano un altro timeout, ma stavolta l’andamento della frazione cambia poco, finendo con un +11 per le ospiti. L’intervallo lungo però, dà modo alla squadra della Tuscia di ritrovare maggiore efficacia. Nel 3° quarto, le Ants recuperano il gap, aiutate da una fase di appannamento delle ragazze di Precetti, che sbagliano diversi tiri anche ravvicinati. Il time out stavolta lo chiede il SMB per far rifiatare le proprie giocatrici, che riescono a limitare la rimonta delle avversarie, ma chiudono la penultima frazione con un solo punto di vantaggio. Si giunge così agli ultimi 10’, dove il confronto si gioca anche sul piano caratteriale e della lucidità nel gestire le fasi salienti del gioco. E qui sono brave le santamarinellesi, che serrano ancora di più le maglie difensive, lasciando solo 9 punti alle contendenti e riuscendo nel contempo a sfruttare meglio le proprie transizioni. Il distacco aumenta di nuovo fino a sfiorare la doppia cifra. La battaglia si chiude sul + 6 per S. Marinella, che fa sua gara 1. Oltre al citato tabellino, segnaliamo i 12 rimbalzi di Veinberga e Miranda Ramos, seguiti dai 9 di Del Vecchio e Moretti.
Un bella vittoria, inaspettata, ma conquistata con merito sul campo. Le Leonesse del S. Marinella hanno infatti condotto il match per buona parte della gara e lo hanno difeso con le unghie e con i denti dai tentativi di rientro della locali. L’ennesima dimostrazione che in questo sport e nei playoff soprattutto, nulla è scontato. Ora però, bisogna rimanere con i piedi per terra; il confronto con Viterbo non è finito e la loro formazione rimane un’avversaria fortissima, che resta la favorita di questa semifinale al meglio delle 3 partite. Peraltro, il SMB si porta a casa anche la consapevolezza di potersela giocare con chiunque. Gara 2 è in programma domenica a Santa Marinella.

Serie B F., semifinali playoff, gara 1. Viterbo, 16/3.
TUSCIA ANTS BK 53
S.MARINELLA BK 59
Parz. 15-14, 13-24 (28-38), 16-7 (44-45), 9-14 (53-59).
Arbitri: Salvatori (Roma), Gai (Roma).
Tavolo: Gangi (Viterbo), Paolucci (Viterbo), Del Citto (Viterbo).
SMB: Miranda Ramos 31, Veinberga 9, Moretti 8, Del Vecchio (C) 6, Cardinali 3, Mercolini 2, Mancinelli, Bettini, Quaicoe. All. Precetti, Dirigente: Baraldi.
ANTS: Spirito (C) 13, Yordanova 12, Recanati 10, Boccalato 9, Martin 5, Bevolo 2, Gasbarri 2, Pasquali, Ricci, Quaresima, Paolini, Ndyaie. All. Scaramuccia.