Un momento della manifestazione di protesta

Si è svolta nel pomeriggio la protesta pacifica dei sindaci del territorio e di alcuni cittadini, scesi in strada vicino alla discarica di Fosso del Crepacuore per dire no ai rifiuti di Roma, dopo l’ordinanza firmata dalla sindaca Virginia Raggi. Sei i sindaci del comprensorio presenti, Civitavecchia con Ernesto Tedesco, Tolfa con Luigi Landi, Allumiere con Antonio Pasquini, Santa Marinella con Pietro Tidei, Tarquinia con Alessandro Giulivi e infine Monte Romano con Maurizio Testa. Presenti anche diversi consiglieri comunali di Civitavecchia, alcune associazioni e molti cittadini carichi di rabbia a causa della vicenda. Il nutrito gruppo di persone ha bloccato per diversi minuti un camion Ama (che però aveva già scaricato l’immondizia e stava tornando a Roma) per mandare un segnale verso la Capitale. Un messaggio che potrebbe arrivare ancora più forte dopo l’annuncio del sindaco Tedesco: “La mobilitazione continuerà venerdì visto che andremo direttamente in consiglio comunale a Roma per proseguire la protesta”. Faccia a faccia con la Raggi quindi e una battaglia politica che non accenna a placarsi.

Sponsorizzato da