Sgr e Welcome center a Fiumaretta, slitta ancora l’incasso della prima tranche da 6 milioni

Colpa anche della lenta ripresa del crocierismo e della crisi per l'emergenza da coronavirus

Niente incasso milionario al 30 giugno 2021. E’ il verdetto del Pincio che ancora una volta è costretto a dare una proroga alla Sgr, la società che gestisce il risparmio, in riferimento al progetto di Fiumaretta. Che prevede la realizzazione di un Welcome Center per crocieristi (info point, parcheggi per Ncc e Taxi) e di un centro commerciale da oltre trenta negozi. I termini erano scaduti 4 giorni fa, ma dell’arrivo dei 6 milioni di euro, paventati dall’assessore al bilancio Norberta Pietroni nell’ultimo consiglio comunale dedicato al tema finanziario, per ora neanche l’ombra. Colpa anche della lenta ripresa del crocierismo e della crisi per l’emergenza da coronavirus. Un’operazione che sta iniziando a destare delle perplessità all’interno della maggioranza, con qualcuno che ipotizza un possibile accordo con l’Autorità di sistema portuale per la cessione dell’area che verrebbe destinata al retroporto. La nuova proroga data alla Sgr è fissata per il 30 di settembre.