Scuola Dasti, Pd: “Il Comune doveva porre la scuola come priorità assoluta”

La scuola Dasti domani non riapre, interviene il PD; Disorganizzazione gravissima. Vogliamo complimentarci con l'amministrazione comunale, il sindaco e gli assessori.

297

Da quanto appreso sul Corriere di Viterbo, la scuola media Dasti di Tarquinia non aprirà i battenti a causa di ritardi nei lavori di ristrutturazione. Vogliamo complimentarci con l’amministrazione comunale, il sindaco, gli assessori per la capacità, la tempestività nella comunicazione e l’abilità di essere riusciti, nonostante il rinvio di due settimane, a creare un pasticcio del genere.
Intanto i genitori aspettano notizie che non arrivano. È domenica. Cosa faranno martedì gli alunni di molte classi di scuola media ed elementare? Porteremo a scuola i nostri figli? Se sì, dove? Se no, in quale modalità si attuerà la didattica?
Poiché le scuole di Tarquinia erano tutte, tranne la Dasti, agibili già per l’apertura del 14 settembre, questo ulteriore ritardo è colpevole e senza possibili scusanti.
Il Comune doveva porre la scuola come priorità assoluta, vigilando sull’organizzazione così come sui lavori edilizi. Questa disorganizzazione è gravissima.