Polemiche, decisioni non condivise e rimpallo di responsabilità. Il caso legato all’attivazione dei parcheggi a pagamento a Sant’Agostino, le spiagge preferite dai civitavecchiesi, ha fatto parecchio discutere. Il Comune di Tarquinia ha portato a compimento la sua iniziativa in pochissimo tempo, nonostante il mal di pancia del Pincio e soprattutto dei bagnanti. Da oggi i parchimetri saranno ufficialmente attivi. La sosta sarà consentita negli spazi delimitati previo il pagamento di una tariffa oraria di un euro, un pagamento giornaliero di oltre otto ore al costo di tre euro od un abbonamento mensile al costo di dieci euro. Le tariffe sono le stesse applicate al Lido di Tarquinia e al centro cittadino.