Santa Marinella, il Comitato “2 ottobre”: “Garantire l’accesso alle “sabbie nere””

"Il Comitato “ 2 Ottobre” perciò rinnova l’invito a Regione e Comune a chiarire nel Regolamento del Monumento naturale dove far parcheggiare le auto e quali altri accessi regolamentare per raggiungere la spiaggia"

172

Riceviamo e pubblichiamo.
“Il Comitato “ 2 ottobre” auspica la riapertura del varco “54” che consente l’accesso dei visitatori alla spiaggia delle “sabbie nere” di S. Severa. L’accesso infatti è un diritto che va garantito a tutti, tanto più in un bene demaniale di proprietà regionale. Chi oggi ostruisce l’accesso ha per anni dichiarato una proprietà privata del tutto infondata.
La fruizione dell’area protetta superando gli abusivismi era esattamente l’obiettivo del convegno organizzato dal Comitato “2 Ottobre” al Castello di S. Severa il 19 gennaio di quest’anno. L’auspicio era che all’apertura della stagione balneare la Regione e il Comune avessero ben chiaro dove far parcheggiare le auto, quali accessi regolamentare e come raggiungere la spiaggia, eventualmente attrezzata.
Dare la colpa agli “ambientalisti” della chiusura di un varco demaniale, come ha fatto il Sindaco, è perciò totalmente infondato.
Il pregiato tratto di costa, giustamente meta di tanti visitatori, deve essere sottratto non alla balneazione ma a utilizzi impropri e abusi edilizi. Questo è lo scopo dell’istituzione del Monumento Naturale (Decreto Presidente Regione del 29/11/2017, T00163), il cui Regolamento non è stato ancora approvato. Il Comitato “ 2 Ottobre” perciò rinnova l’invito a Regione e Comune a chiarire nel Regolamento del Monumento naturale dove far parcheggiare le auto e quali altri accessi regolamentare per raggiungere la spiaggia.”