Santa Marinella, accolto il ricorso del comune sull’ampliamento del porto turistico

"Convocheremo a breve la Società Porto Romano per adempiere alla convenzione oggetto della oggetto della sentenza del Consiglio di Stato, che di fatto non è mai stata firmata dal gestore pena il decadimento della concessione demaniale" afferma il sindaco Tidei

Il Consiglio di stato ha accolto l’appello promosso dal Comune di Santa Marinella avverso la sentenza del Tar del Lazio – Sezione II, che annullava la deliberazione consiliare n.27/2015 di approvazione dello schema di convenzione urbanistica per la realizzazione/ampliamento del porto turistico.
Per effetto di questa sentenza si conferma la validità della deliberazione Comunale e lo schema di convenzione ad esso allegato nonché gli oneri spettanti alla società Porto Romano.

“Convocheremo a breve la Società Porto Romano per adempiere alla convenzione oggetto della oggetto della sentenza del Consiglio di Stato, che di fatto non è mai stata firmata dal gestore pena il decadimento della concessione demaniale – afferma il sindaco Tidei -. Una vittoria per Santa Marinella ! La convenzione, redatta interamente dal Comune, tutela di fatto gli interessi della Città e del Comune stesso anziché privilegiare un unico soggetto. Vogliamo che questo bene, questa risorsa sia riqualificata, più fruibile ai cittadini, con nuovi spazi per i pescatori e che diventi di fatto un volano per l’economia e per il turismo.