Rugby, per il CRC attesa finita: la serie A comincia da Napoli

"I giocatori sono estremamente motivati - dichiara coach Granatelli - c’è grande euforia nell’ambiente. Basterà aspettare domenica a Napoli per dare lo start a questo storico campionato di serie A che inevitabilmente segnerà la storia di questo club”. Fischio d’inizio domenica alle 15,30. Arbitra Francesco Crepaldi di Milano

L’attesa sta finalmente per concludersi. Domenica pomeriggio i cuori biancorossi batteranno fortissimo per l’esordio assoluto nel campionato di serie A del CRC, guidato in panchina dai coach Giampietro Granatelli e Mauro Tronca. “Martedì abbiamo fatto un allenamento con Accademia Sebastiani e ho avuto davanti a me dei ragazzi – racconta il tecnico Granatelli – ieri sera si è svolto un altro allenamento e ho visto dei giocatori cambiati. Sta crescendo l’ansia, ma anche la consapevolezza di essere arrivati a dei livelli auspicati da anni. E’ un’emozione forte pe il club, per i tecnici. Stiamo portando avanti un piano di gioco da mettere in atto nella trasferta di Napoli, in una gara già molto importante. Non cerchiamo alibi, non è vero che eravamo tarati per la B e ora saremo spiazzati dalle dinamiche della serie A. Cambia solo qualcosa a livello organizzativo e di natura tecnico/tattica. I giocatori sono estremamente motivati, c’è grande euforia nell’ambiente. Basterà aspettare domenica a Napoli per dare lo start a questo storico campionato di serie A che inevitabilmente segnerà la storia di questo club”. Fischio d’inizio domenica alle 15,30. Arbitra Francesco Crepaldi di Milano.