Rugby, il Volontariato promuove la Vita premia i giovani del Crc

Nel corso della nona edizione dell'evento all'Uliveto sono stati premiati Scotti, Battaglini, Pizzabiocca, Hoxha e Fiorentino

Il Volontariato promuove la Vita ha premiato le giovani eccellenze locali del rugby nella 9^ edizione dell’evento. Presenti le Autorità Civili, Militari e Religiose al “ Parco Martiri delle Foibe – Uliveto- cresciuti nelle giovanili del Crc, Alessio Scotti, Danilo Battaglini, Federico Pizzabiocca, Igli Hoxha, Matthias Fiorentino, essendosi classificati alle finali “ Final Fours” UNDER 17 nazionale di Rugby appartenendo all’importante e prestigioso Gruppo Sportivo Fiamme Oro Rugby sono stati premiati come eccellenze locali insieme a tanti altri giovani di varie discipline, (scuola,sport,volontariato ect…)

Le giovani promesse del Rugby locale attraverso l’accordo pluriennale che ha permesso di giocare con il team Gruppo Sportivo Fiamme Oro Rugby, divisione sportiva della Polizia di Stato, si sono classificati primi nell’area 4 girone A, vincendo il Trofeo di Area 4 e terzi alle finali nazionali per l’assegnazione della categoria UNDER 17 di Rugby di tutta Italia.

Ancora una conferma che i giovani cresciuti nel Rugby Civitavecchia quando si parla di Palla Ovale hanno stoffa da vendere.

Grande soddisfazione da parte del club biancorosso che punta sempre sui giovani talenti dando risalto alle loro abilità sportive e li mette in condizioni di rappresentare al meglio lo sport del Rugby.

Così il D.T. delle giovanili del Rugby Civitavecchia Andrea Gargiullo sull’evento:

“ Riprendo una citazione di Henry Ford, fondatore della Ford Motor Company – Mettersi insieme è un inizio, rimanere insieme è un progresso, lavorare insieme è un successo- ed aggiungo che il solo fatto di mettere nello stesso gruppo di volontariato sportivo, scolastico e tanti altri non le porta automaticamente a raggiungere risultati soddisfacenti, ma debbono necessariamente essere disposti a collaborare reciprocamente per riuscire ad ottenere obiettivi comuni. In conclusione, l’unione fa la forza”.

Gli aspetti fondamentali che il Rugby Civitavecchia insegna ai giovani atleti?

Grande umiltà, capacità di soffrire fisicamente, altruismo, determinazione e spirito agonistico perché per far parte del club biancorosso devi essere coraggioso, propositivo e saper accettare il confronto con gli altri con amicizia dentro e fuori dal campo, rispetto per l’avversario, rispetto delle regole.

Un ringraziamento particolare al Gruppo del “ Il Volontariato promuove la Vita e a tutte le Associazioni del Terzo Settore del territorio ” che in Rete collaborano per aver messo in risalto lo Sport insieme alle altre discipline garantendo inclusione, pari opportunità, abbattere i pregiudizi e le diseguaglianze e per aver riconosciuto il valore sportivo dei giovani atleti del Rugby Civitavecchia.