Rugby, il Crc ricorda Giulio Saladini

Uno dei pionieri del rugby civitavecchiese, esempio di caparbietà a cui il sodalizio biancorosso ha dedicato la palestra

Era in grado di richiamare ed essere da esempio dei giovani, sportivi ed appassionati rugbisti coinvolgendoli in una grande festa all’insegna dei valori dello sport. Il tutto condito dalla vitalità e della fantasia dei giovani: parliamo di Giulio Saladini. La foto che abbiamo messo in evidenza, scattata al Campo Moretti della Marta, mostra la palestra intitolata a Giulio e di come abbia lasciato un segno indelebile nella storia del Rugby cittadino. Giulio Saladini, uno dei pionieri del rugby civitavecchiese, esempio di caparbietà a cui il sodalizio bianco-rosso ha dedicato la palestra. Giulio , scomparso a 46 anni dopo che da 15 era costretto all’immobilità a seguito di un maledetto incidente stradale. Giulio un atleta dalle capacità fisiche impressionanti, qualsiasi attività sportiva gli era congeniale. Il suo grande amore è stato il Rugby, sport che ha praticato fino a quando un terribile incidente stradale l’ha paralizzato. Chi ha giocato a Rugby ancora di più lo comprende, così come il CRC si è stretta attorno a lui e lo ha fatto per molti anni. Giulio amava il rugby e il rugby lo ha amato ha avuto il sostegno dei suoi compagni rugbisti che ancora oggi vogliono ricordarlo guardando l’immagine della palestra o mentre placcava un avversario e poi si rialzava ridendo, perché la cosa gli era piaciuta. Pochi sanno che il Rugby è un gioco per tutti: sa mettere in campo i suoi valori in ogni momento e segna il percorso di ogni rugbista nella vita quotidiana: ieri , oggi, domani , dentro e fuori dal campo, il Rugby ha creato momenti indimenticabili per tante famiglie regalando emozioni vere agli atleti ed allenatori che si sono messi in gioco ma anche agli accompagnatori, staff ed educatori che lo hanno vissuto.

“Questo particolare e difficile periodo – commentano dal Crc – non ci ha permesso di svolgere il prestigioso Torneo Memorial “Saladini” a cui viene dedicato ogni anno, un torneo intitolato ad uno dei pionieri del Rugby del comprensorio. Noi del Rugby Civitavecchia non dimenticheremo mai Giulio, guardando la Palestra lo ricorderemo come esempio di caparbietà e dedizione allo sport, attraverso le gesta dei campioni dell’oggi e del domani del Rugby.