Rugby, D’Angelo fa il bilancio del 2023 del Crc e spiega i progetti per il 2024

"E’ stato un anno, il 2023, dove abbiamo gettato le basi per costruire un progetto competitivo. Per il 2024 ci attendono nuove sfide" ha spiegato il presidente del club biancorosso

Un Anno di Sport, un Anno di Palla Ovale e poi un Anno a venire. E’ quello raccontato dal Presidente del Crc, Andrea D’Angelo, che lascia anche intravedere piani ed obiettivi per il 2024.

“Vi ringrazio per l’impegno e la vicinanza che non ci avete fatto mai mancare in questo 2023 – spiega D’Angelo – permettendoci di crescere e di raggiungere traguardi importanti e che, anche nel 2024, ci consentirà di sostenere concretamente di potenziare le nostre attività sportive. Approfitto per fare gli auguri di buon natale e buon anno a tutti gli amici del Rugby Civitavecchia, alle famiglie, ai genitori, ai ragazzi di tutte le UNDER, ai Seniores a tutto il mondo biancorosso che contribuiscono ogni anno alla crescita del nostro movimento. E’ stato un anno, il 2023, dove abbiamo gettato le basi per costruire un progetto competitivo coinvolgendo una staff tecnico di alto livello: Ambrogio Bona , Damiano Lo Greco, Stefano D’Angelo, Mauro Tronca, Alessio Moretti e tutto il gruppo che circonda i seniores. Tante nuove presenze giovani con una crescita costante , lo dimostrano le ottime partite giocate che ci fa ben sperare per il 2024 e che potrà raggiungere obiettivi ancora maggiori per la prossime stagioni. E’ stata una stagione brillante e importante per le giovanili con i tecnici e dirigenti che hanno regalato ai giovani rugbisti momenti incredibili di divertimento e felicità, una per tutte la UNDER 16 dai risultati molto positivi , vorrei citare la collaborazione con la Unione Rugby Ladispoli che è stata ottima e che speriamo sia ripetuta e saldata negli anni prossimi. Siamo un club che è diventato un punto di riferimento del territorio. L’ambizione per il 2024 di ribadire quanto di buono fatto con migliorie continue, ci aspettano tante e nuove sfide. A questa incredibile azione dobbiamo ringraziare per il loro sostegno gli Old Rugby Civitavecchia che sono un modello di riferimento come si suol dire danno l’anima per il Rugby biancorosso. Non dobbiamo poi dimenticare la segreteria , lo staff logistico , lo staff sanitario , i dirigenti, i genitori, i supporter ed a tutti quelli che ci vogliono bene. Questo è lo spirito che ha contraddistinto il Rugby Civitavecchia fino ad oggi e a cui manterremo fede anche in futuro, questo è il senso del nostro Club che, passo dopo passo, continuerà a camminare al fianco dei amici dell’ovale ed al fianco, soprattutto, dei nostri rugbisti e delle loro famiglie. Chiudo facendo di nuovo gli auguri di buone e serene feste ovali”.