Rifiuti di Roma, è caos. Civitavecchia e comprensorio restano vigili

C'è oramai un discorso avviato con altri Comuni del comprensorio per realizzare un sito funzionale a gestire i rifiuti di un'area che potrebbe partire da Santa Marinella e coprire fino a Monte Romano. Proprio il sindaco Maurizio Testa ha messo a disposizione il suo territorio per realizzare l'impianto

Continua il tormentone sulla discarica di Roma. Il voto contrario in aula in Campidoglio che ha affossato la sindaca Virginia Raggi è soltanto l’ultimo atto di una vicenda drammatica e grottesca. Così rimane abbastanza alto il rischio che qualcuno dalla Capitale riprovi a direzionare l’immondizia su altri lidi della provincia. Civitavecchia per esempio, che però con la sua discarica di Fosso del Crepacuore non può aumentare troppo i giri del conferimento. E poi c’è oramai un discorso avviato con altri Comuni del comprensorio per realizzare un sito funzionale a gestire i rifiuti di un’area che potrebbe partire da Santa Marinella e coprire fino a Monte Romano. Proprio il sindaco Maurizio Testa ha messo a disposizione il suo territorio per realizzare l’impianto, si resta in attesa dell’ok della Regione per redigere un progetto.