Riesame Aia, il M5stelle duro su Tedesco: “E’ come Tidei e peggio di Moscherini”

"Il sindaco Tedesco, esclusivamente durante la conferenza dei servizi, poteva inserire le prescrizioni in qualità di autorità sanitaria proprio come fece Antonio Cozzolino per l'autorizzazione del forno crematorio. Prossimamente si terrà la conferenza dei servizi della Valutazione d’impatto ambientale per la centrale a gas che Enel vuole realizzare e sapere che anche in quel contesto la salute dei civitavecchiesi sarà "tutelata" da Tedesco ci preoccupa non poco"

273

“Purtroppo il riesame dell’Autorizzazione Integrata Ambientale di TVN ha avuto l’esito che avevamo previsto e le motivazioni sono chiarite espressamente nella parte di verbale allegato. Il sindaco Tedesco, esclusivamente durante la conferenza dei servizi, poteva inserire le prescrizioni in qualità di autorità sanitaria proprio come fece Antonio Cozzolino per l’autorizzazione del forno crematorio, che infatti è fermo da luglio per aver raggiunto i limiti imposti”. Dura presa di posizione da parte del gruppo consigliare del Movvimento 5 stelle in merito alla questione del riesame dell’Aia. I pentastellati, Daniela Lucernoni, Enzo D’Antò e Elena D’Ambrosio attaccano l’amministrazione di centrodestra e il sindaco Ernesto Tedesco. “Persino Moscherini riuscì ad imporre lo smantellamento del quarto gruppo di Tirreno Power. A tal proposito va precisato che la prescrizione sullo smantellamento del quarto gruppo fu impugnata al TAR e che il ricorso è ancora pendente, per cui il quarto gruppo fino ad oggi è stato spento e l’amministrazione Cozzolino non aveva i poteri per intervenire in alcun modo. Oggi ribadire la necessità di smantellare il quarto gruppo di TVS è responsabilità di Tedesco, che ne ha la possibilità fattiva, vista la nuova richiesta di Tirreno Power. Ci auguriamo che stavolta i poteri del sindaco siano finalmente chiari al duo Tedesco-Magliani per scongiurare il rischio che, dopo avere regalato all’Enel la possibilità di bruciare un milione di tonnellate all’anno di carbone in più con tenore di zolfo doppio rispetto a quanto proposto dalla nostra amministrazione, tra poco Tirreno Power possa addirittura riaccendere il vecchio gruppo a olio combustibile. Inoltre prossimamente si terrà la conferenza dei servizi della Valutazione d’impatto ambientale per la centrale a gas che Enel vuole realizzare e sapere che anche in quel contesto la salute dei civitavecchiesi sarà “tutelata” da Tedesco ci preoccupa non poco”.