Regione, Tidei (Pd): “Incentivare tecniche di disostruzione e salvavita con defibrillatore, presentata proposta”

"Sono 60mila le persone che ogni anno, in Italia, sono colpite da un arresto cardiaco: intervenire rapidamente, con le manovre di rianimazione, può accrescere di 2-3 volte la possibilità di sopravvivenza"

“Insieme alla collega Leonori abbiamo presentato una proposta di legge regionale per rafforzare la diffusione della conoscenza delle tecniche salvavita relative alla disostruzione delle vie aeree e della rianimazione cardiopolmonare con il defibrillatore. Sono 60mila le persone che ogni anno, in Italia, sono colpite da un arresto cardiaco: intervenire rapidamente, con le manovre di rianimazione, può accrescere di 2-3 volte la possibilità di sopravvivenza, ma purtroppo questo accade solo nel 15% dei casi. Spesso non si sa come intervenire o c’è timore di provocare danni: questa paura, che si traduce in immobilismo, va superata con la conoscenza e l’apprendimento delle tecniche salvavita. Proprio per questo la proposta di legge prevede eventi e campagne di informazione, ma anche l’aggiornamento sulle tecniche di educatori, personale docente, istruttori, operatori, genitori e familiari in modo da coprire tutti gli ambiti in cui si possono presentare situazioni di pericolo e rischio. In senso rafforzativo è l’istituzione di un Piano triennale per la promozione delle tecniche in modo da garantire una formazione approfondita e adeguata”. Lo dichiara, in una nota, la consigliera regionale del Lazio Marietta Tidei (Pd).