“Primo proficuo incontro tra il Comune e i balneari del litorale”

"L'approvazione del Pua rappresenta un grande progetto di riqualificazione della costa e di utilizzo degli arenili - ha dichiarato il Sindaco - con la possibilità di interventi di miglioramento sulle strutture esistenti"

Il sindaco Pietro Tidei, il Presidente del Consiglio e delegato alle attività produttive Emanuele Minghella e altri esponenti dell’amministrazione comunale hanno incontrato i titolari delle concessioni balneari della città a seguito dell’approvazione preliminare del Pua, avvenuta qualche settimana fa in Consiglio Comunale.

“L’approvazione del Pua rappresenta un grande progetto di riqualificazione della costa e di utilizzo degli arenili – ha dichiarato il Sindaco – con la possibilità di interventi di miglioramento sulle strutture esistenti, andando di fatto a potenziare l’offerta turistica e ricettiva per la crescita economica della città e tutto l’indotto che questo può rappresentare per Santa Marinella e Santa Severa.

Dopo le nuove concessioni rilasciate fino al 2033, una ulteriore e importante azione per la salvaguardia delle attività balneari della città”. “Con questo ulteriore provvedimento – ha aggiunto Minghella – è di fatto possibile investire sulle strutture balneari esistenti e incrementare l’offerta turistica da parte dei titolari stessi.

Nel nuovo Pua sono comprese inoltre, nuove spiagge libere in convenzione, dislocate lungo tutta la costa, con la possibilità di istituire chioschi bar e servizi, passerelle per diversamente abili e accessi facilitati ai cittadini e punti di primo soccorso, sicurezza e assistenza ai bagnanti”.

I vari passaggi burocratici prevedono ora il via libera dall’ufficio regionale VAS, le osservazioni da parte degli interessati e la ripresentazione in Consiglio Comunale per la definitiva adozione entro il mese di marzo 2024.

“Lo sviluppo della città passa anche e soprattutto dalla riqualificazione della costa e di tutti i servizi ad esso collegati – ha concluso il Sindaco” al quale sono seguiti gli apprezzamenti degli intervenuti, in un clima cordiale e collaborativo.

“Non c’è stata dunque alcuna “privatizzazione della costa, anzi abbiamo incrementato di oltre il 50% gli arenili liberi, che saranno riqualificati e resi fruibili ai tanti cittadini, villeggianti e turisti che ogni stagione estiva prendono d’assalto il nostro litorale.

Dopo le opere pubbliche, per le quali ricordo investimenti PNRR di oltre 20 milioni di euro, andremo a “stravolgere”, ovviamente in senso positivo, tutto il litorale cittadino, creando di fatto quella economia del mare che poterà sviluppo e occupazione e sbloccando di fatto il Piano di utilizzo degli arenili, fermo da decenni, per la crescita turistica di Santa Marinella e Santa Severa”.