Porto in crisi, nuova interrogazione parlamentare di Battilocchio: “Sbloccare fondi il prima possibile”

"Sto promuovendo in sinergia con altri colleghi azioni per le città portuali in diversi provvedimenti anche sulla base di istanze che ricevo dal territorio, sollecitando interventi mirati in una logica di sviluppo resiliente"

Nuova interrogazione parlamentare dell’onorevole Alessandro Battilocchio. Tema centrale dell’interrogazione è lo sblocco dei fondi destinati alle autorità portuali, istituiti con il decreto rilancio per l’anno 2020. L’interrogazione presentata al Ministro delle Infrastrutture sottolinea la necessità di comunicare la ripartizione delle quote spettanti  (per fondi già stanziati) alle varie autorità portuali in tempi brevi, specificando con certezza le tempistiche di erogazione ai porti destinatari. “In un momento di profonda crisi del settore, in cui il traffico crocieristico ha registrato cali superiori al 90% nei principali porti italiani, tra cui Civitavecchia, una comunicazione celere risulta fondamentale per la pianificazione efficace degli investimenti necessari alla ripresa. Bene il fondo per le città portuali approvato grazie ad un nostro emendamento nella Legge di Bilancio: abbiamo aperto una linea specifica ed ora lavoriamo sul rifinanziamento e l’incremento nel 2021 ed anni seguenti. Sto promuovendo in sinergia con altri colleghi azioni per le città portuali in diversi provvedimenti anche sulla base di istanze che ricevo dal territorio, sollecitando interventi mirati in una logica di sviluppo resiliente” ha dichiarato Battilocchio.