Polizia e Gdf, gli interventi sulla movida locale

Cinque gli esercizi commerciali e ben 18 avventori saranno sanzionati per aver venduto e/o acquistato bevande in bicchieri di vetro nella zona intorno a Piazza Leandra e Piazza Saffi. Un altro pub della zona sarà contravvenzionato poiché alle 2 della notte, in violazione dell’ordinanza del Sindaco, aveva iniziato a fare musica ad alto volume, disturbando il riposo dei residenti

128

Nell’ultimo fine settimana, gli agenti del Commissariato di Pubblica Sicurezza di Civitavecchia, unitamente ai militari della locale Compagnia della Guardia di Finanza hanno intensificato i controlli agli esercizi commerciali ed agli avventori nella zona della “movida” civitavecchiese. Sono state riscontrate varie violazioni amministrative all’ordinanza del Sindaco che vieta agli esercenti la vendita con asporto in bottiglie o bicchieri di vetro, nonché alla disciplina degli orari di chiusura: in particolare molte attività sono risultate aperte anche alle ore 3 della notte. In sintesi, sono 5 gli esercizi commerciali e ben 18 avventori che saranno sanzionati per aver venduto e/o acquistato bevande in bicchieri di vetro nella zona intorno a Piazza Leandra e Piazza Saffi. Un altro pub della zona sarà contravvenzionato poiché alle 2 della notte, in violazione dell’ordinanza del Sindaco, aveva iniziato a fare musica ad alto volume, disturbando il riposo dei residenti. Gli agenti sono prontamente intervenuti facendo cessare le emissioni sonore. Complessivamente, nel corso delle due serate, sono state controllate oltre 200 persone e 15 esercizi commerciali dal personale del Commissariato e della Guardia di Finanza per garantire la sicurezza della “movida” civitavecchiese e prevenire quei gravi fatti di cronaca che si erano verificati le scorse settimane; un giovane è stato anche segnalato alle Autorità Amministrative poiché trovato in possesso di marijuana. Tali controlli proseguiranno anche le prossime settimane per garantire una maggiore sicurezza della movida civitavecchiese e preservare il riposo notturno dei residenti disturbato dalle condotte illecite sopra descritte, commesse dai giovani avventori ma anche dagli esercenti commerciali della zona.

Sponsorizzato da