Petrelli dimentica Grasso: “Mia battaglia politica prosegue”

"Spiace constatare che alcuni non abbiano compreso la valenza e l'efficienza che una tale sinergia poteva comportare: un accordo meramente tecnico. Grasso solo in un ambito civico, dove esistono modi e logiche di mera efficienza, di priorità ai problemi cittadini poteva costruire quella sinergia tra Porto e Città che è sempre mancata"

321

“Il passo indietro di Massimiliano Grasso ha solo dimostrato quanto poco possa valere la parola di un uomo contro le sporche manovre orchestrate dai partiti”. Non va per il sottile Vittorio Petrelli nel commentare la decisione di Grasso di aderire al progetto del centrodestra e disattendendo l’accordo con l’ambientalista per un progetto civico. “Spiace constatare che alcuni non abbiano compreso la valenza e l’efficienza che una tale sinergia poteva comportare: un accordo meramente tecnico. Grasso solo in un ambito civico, dove esistono modi e logiche di mera efficienza, di priorità ai problemi cittadini poteva costruire quella sinergia tra Porto e Città che è sempre mancata. Ma niente è perduto. La nostra battaglia civica non fa un passo indietro ma, al contrario, cresce nella convinzione che la nostra città deve scrollarsi di dosso una volta per tutte lo strapotere di certa politica malsana. Restiamo uniti e partecipi se vogliamo migliorare questa città”.