“Personaggi la cui doppiezza è ormai nota continuano a cercare spazi di protagonismo”

"È interesse della buona politica isolarli ed emarginarli, indipendentemente dai vantaggi che si possono trarre", dichiara il segretario Pd

“Siamo particolarmente soddisfatti per il successo delle iniziative che stiamo realizzando e ancora di più lo siamo per il clima ricco di emozioni, passione civile e partecipazione. Non si tratta di una sterile autocelebrazione.

La campagna elettorale sta esprimendo una grande voglia di partecipazione dei nostri concittadini. La questione che ci sembra interessante da sottoporre alla riflessione generale è un riavvicinarsi delle persone alla politica, alla politica buona, quella che pone al centro la persona e i suoi bisogni; quella che viene esercitata con trasparenza ed onestà; quella che tiene lontana da sé l’affarismo oscuro ed equivoco.

D’altra parte, questi valori sono al centro del nostro progetto di cambiamento della città. La città ha bisogno di selezionare una classe dirigente all’altezza delle sfide che abbiamo di fronte, una classe dirigente capace e competente, corretta nei comportamenti, lontana da pratiche opportunistiche e dai trasformismi.

E soprattutto che abbia un solido e sperimentato legame con la città e ne conosca i bisogni reali. Occorre dire basta a tutto ciò che inquina la vita politica nei partiti e nelle istituzioni. In questa campagna elettorale, come in altre in passato, personaggi la cui doppiezza è ormai nota ed evidente continuano a cercare spazi di protagonismo.

È interesse della buona politica isolarli ed emarginarli, indipendentemente dai vantaggi che si possono trarre. Perché alla fine lo svantaggio è per la comunità intera che ha necessità di trasparenza, onestà e coerenza.

Noi proponiamo un patto alla città: sosteniamo i valori ed emarginiamo ogni forma di trasformismo e ambiguità.

Una amministrazione che dovesse nascere su logiche di compromesso deteriore, frutto di manovre occulte che comunque nascondono interessi reali e logiche di potere, ripeterà la triste esperienza di questi anni: rimpasti, ricatti e conseguente immobilismo.

L’onestà, la coerenza e il rispetto sono prerequisiti ai quali nessuno dovrebbe derogare. Vediamo, nelle iniziative che organizziamo, tanta passione e tanta voglia di pulizia e matura in noi la convinzione che è possibile un rilancio dei valori forti su cui si deve reggere una comunità. È anche su questi temi che la coalizione che sostiene Marco Piendibene Sindaco è fortemente impegnata”. Lo afferma il segretario del Pd Piero Alessi.