Passaggio di consegne al Pincio, Cozzolino: “Lasciamo a Tedesco 20 milioni in cassa”

"Abbiamo consegnato la relazione di cassa che, benchè in anticipazione come da quando ci siamo insediati, conta una liquidità di poco meno di 20 milioni di euro e non di 1700 euro come è stata lasciata a noi"

1095

“Oggi, come Sindaco uscente, ho passato le consegne al nuovo Sindaco di Civitavecchia scelto dalla cittadinanza. All’avvocato Tedesco vanno i miei migliori auguri per l’incarico che lo attende”. Antonio Cozzolino commenta il giorno del passaggio di consegne con il neo sindaco Ernesto Tedesco. “Durante il passaggio di consegne, assieme agli assessori uscenti, abbiamo messo al corrente il nuovo Sindaco di tutte le questioni in itinere, nella speranza che non vengano fermate perché sono tutte questioni importanti per la nostra città. Alcuni esempi: sono in fase di gara i lavori per la riqualificazione della terrazza Guglielmi e per l’ultima parte del mercato; devono essere ultimati i lavori al parco Don Egidio Smacchia e devono partire quelli al parco Spigarelli e al parco Saraudi; stanno partendo i lavori per la linea fognaria che permetterà ai cittadini di via Fontanatetta, di Punton de Rocchi e di Santa Lucia di allacciarsi alla fognatura e dismettere le antelucane (e ormai fuori legge) fosse settiche; a settembre arriverà un moderno autospurgo che permetterà di gestire le 11.000 tra caditoie e tombini cittadini e sempre in quel periodo devono essere completati gli interventi sulle alberature ad alto fusto; sempre a settembre verrà completata la fornitura dei mezzi per la differenziata parte dei quali oggi è in affitto per i ricorsi al tar e al consiglio di stato tra i partecipanti alla gara; arriverà anche uno svuotacampane nuovo e altri due mezzi per la differenziata e due per il tpl. A breve partiranno i lavori per sistemare l’URP del Comune in modo che possa accogliere anche i servizi dell’anagrafe e quindi rendere più facile la vita ai cittadini. E potrei continuare per molto: l’incontro è durato un’ora e mezza e ha riguardato tutte questioni importanti per Civitavecchia e che, a parer mio, devono essere portate avanti senza indugio nell’interesse della città. Infine abbiamo consegnato la relazione di cassa che, benchè in anticipazione come da quando ci siamo insediati, conta una liquidità di poco meno di 20 milioni di euro e non di 1700 euro come è stata lasciata a noi. Quindi il nuovo sindaco non dovrà impazzire per capire come pagare gli stipendi a fine mese. Ringrazio ancora i miei assessori che sono stati fenomenali e, a parer mio, difficilmente saranno eguagliati in futuro per competenza e abnegazione. Grazie a tutti i consiglieri comunali e ai delegati che ci sono stati vicino e ci hanno dato il loro appoggio e la loro fiducia in cinque anni. Grazie a tutti i dipendenti comunali e delle partecipate che hanno lavorato con senso del dovere e dello Stato come deve fare chi lavora per la collettività. Grazie infine ai miei genitori, a mio fratello, a mia moglie e ai miei figli che mi hanno aiutato e supportato in questi cinque anni. Senza di loro, non sarei riuscito”.