Passa la mozione contro il gas, ma senza i voti di chi l’ha presentata

Mancano all'appello le braccia alzate del gruppo del Movimento 5 stelle, che quella mozione l'aveva presentata alcune settimane fa.  A far pendere la bilancia dei pentastellati dalla parte opposta rispetto al resto dell’assise la modifica legata alla documentazione tecnica della Asl che il primo cittadino dovrà portare in conferenza ad ottobre

261

Paradossale epilogo in consiglio comunale questa mattina in aula Pucci. La mozione per impegnare il sindaco Tedesco a dire no alla riconversione a gas in conferenza dei servizi è passata con voto quasi unanime. Quasi appunto, perchè mancano all’appello le braccia alzate del gruppo del Movimento 5 stelle, che quella mozione l’aveva presentata alcune settimane fa.  A far pendere la bilancia dei pentastellati dalla parte opposta rispetto al resto dell’assise la modifica legata alla documentazione tecnica della Asl che il primo cittadino dovrà portare in conferenza ad ottobre. Non ha preso parte alla votazione Fabiana Attig, della Lista La Svolta, ma comunque presente in aula. Il Comune ha anche certificato l’acquisizione dal Demanio di alcuni immobili, fra cui quello della Cittadella della Musica e approvato un debito fuori bilancio, legato a vecchia manutenzioni nella gestione del parco macchine, da 190 mila euro.