Paolo Iarlori va ad Acca Larentia, il Pd chiede provvedimenti: “Basta con iniziative neofasciste”

La richiesta è del capogruppo Marco Piendibene, intervenuto in consiglio comunale e prende di mira il dirigente di Civitavecchia Servizi Pubblici

“Paolo Iarlori è un dirigente di Csp, partecipata del Comune, non può prendere parte a iniziative neo fasciste. Il Comune intervenga”. La richiesta è del capogruppo Marco Piendibene, intervenuto in consiglio comunale e prende di mira il dirigente di Civitavecchia Servizi Pubblici, nonché coordinatore di Fratelli d’Italia che ieri ha partecipato alle commemorazioni di tre militanti del Fronte della gioventù, Franco Bigonzetti, Francesco Ciavatta e Stefano Recchioni, uccisi il 7 gennaio del 1978 a Roma nella strage di Acca Larentia: “Va sanzionato, è una vergogna quello che è successo”.