Pallavolo, sorridono Margutta e Revolution

Le ragazze guidate da Pignatelli espugnano Terracina vincendo 3-0. Successo interno al Palasport per i ragazzi di Sansolini che battono 3-1 il Tarquinia

Weekend bellissimo per le formazioni del Litorale in Volley. Sia la Margutta che la Revolution hanno infatti trovato un successo importantissimo per classifica e morale.

SERIE B2 FEMMINILE

Finalmente Margutta. Dopo sei sconfitte di fila, il sestetto di Alessio Pignatelli risuscita, e lo fa in grande stile, espugnando per 3-0 il campo del Terracina, candidata diretta per la salvezza, nell’ultimo turno di andata di B2 femminile. Gara senza storia, con le rossoblu che regolano le avversarie con i parziali di 15-25, 21-25 e 19-25.

“È andata bene sotto tutti i punti di vista – afferma l’allenatore Alessio Pignatelli –  quindi sia nel gioco, sia nella gestione della partita. Abbiamo avuto personalità, senza lasciare scampo alle nostre avversarie dall’inizio alla fine. Ci prendiamo questa bella vittoria e ci allontaniamo dalla zona rossa, liberandoci anche un po’ dal peso di dover far punti salvezza a tutti i costi”.

Si tratta di un successo fondamentale per la classifica, visto che grazie ai tre punti conquistati le civitavecchiesi raggiungono quota 10, portandosi a +6 sulla zona retrocessione, occupata proprio dal Terracina e dal fanalino di coda Viterbo. Quella ottenuta domenica sera potrebbe essere per la Margutta la vittoria del riscatto, in vista di un girone di ritorno nel quale l’obiettivo è quello di far meglio rispetto a quello di andata, magari togliendosi anche qualche bella soddisfazione. Tutto a partire dal rientro in campo, in programma tra due settimane nella difficile trasferta sul campo del VolleyRò Casal De’ Pazzi.

SERIE C MASCHILE

Un derby è sempre un derby. Lo sa bene la Revolution Litorale In Volley che sabato sera ha dovuto faticare non poco per avere la meglio del combattivo Tarquinia, battuto 3-1 nell’ultima giornata di andata del campionato di serie C. Dopo un primo set vinto agevolmente, i rossoblu hanno infatti subìto il ritorno degli ospiti, che si sono aggiudicati il secondo set trascinati da uno dei tanti ex di turno, l’opposto Francesco Viscanti. Ed ecco che la gara si è complicata all’improvviso, con il terzo set iniziato ancora una volta meglio per i tarquiniesi. È servita una bella rimonta ai padroni di casa, iniziata con un salvataggio incredibile di piede di capitan Mancini, per riportarsi in vantaggio nel conteggio dei set. Sulle ali dell’entusiasmo, il gruppo di Sansolini ha chiuso con facilità anche il quarto.

“Tarquinia non ci ha regalato nulla – spiega Mancini a fine partita – e abbiamo dovuto sudare per prendere tre punti. Sapevamo che il derby non sarebbe stato facile, perché ci sono tanti ex in campo, ma l’importante è avercela fatta. Ci serviva la vittoria dopo il brutto stop della settimana scorsa in casa della Roma12. Avanti così, in vista del big match che si giocherà tra due settimane di nuovo qua al Palasport contro Viterbo”.

Grazie a questo successo, i rossoblu rosicchiano tre punti proprio al Viterbo, fermo per il turno di pausa. Viterbo che perde il primato a vantaggio del Palianus, che ha travolto per 3-0 la Roma Volley. Al momento la Revolution è terza ad un punto da Viterbo e a due dal primo posto.