Muore cadendo dal ponte dell’autostrada dopo aver colpito una donna con un cacciavite

Un uomo sulla trentina, residente a Santa Marinella si sarebbe gettato dal ponte dell'autostrada. Sulle dinamiche dell’accaduto stanno indagando gli uomini del Commissariato di P.S. Di Civitavecchia

E’ successo ieri sera, una nuova tragedia avvenuta sul territorio dopo quella che ha messo sotto sopra Tolfa. Un uomo sulla trentina, residente a Santa Marinella, Danilo D’Emilio si sarebbe gettato dal ponte dell’autostrada, togliendosi la vita. Poco prima però lo stesso avrebbe colpito con un cacciavite una donna, forse la sua amante (che però non è in pericolo di vita). Alla base del suicidio infatti ci sarebbe un movente passionale. Sul posto i Ris per capire le dinamiche dell’accaduto. La donna è stata soccorsa da un automobilista mentre era nella sua macchina, parcheggiata in una area di sosta. In mattinata è arrivata anche la nota dei Vigili del Fuoco che confermano l’accaduto. “I Vigili del Fuoco di Civitavecchia, sono intervenuti in zona Campo dell’Oro alto via Mario Stella, nell’area sottostante il viadotto autostradale per soccorso a persona, che (da notizie ricevute) si presumeva fosse precipitata dal ponte autostradale. Sul posto già presente Polizia di Stato e personale sanitario Misericordia S.Marinella. I VVF giunti sul posto, hanno iniziato le ricerche in zona impervia, scorgendo poco dopo fra i rovi, il corpo di un giovane uomo di nazionalità italiana, probabilmente precipitato dal ponte. Il medico del Formia soccorso, nel frattempo giunto sul posto, constatava il decesso della persona”. Sulle dinamiche dell’accaduto stanno indagando gli uomini del Commissariato di P.S. Di Civitavecchia. L’opera dei VVF si è protratta fino alle 1.30 circa, in quanto gli stessi hanno fornito l’illuminazione in zona e al termine dei rilievi, svolti a cura del personale di Polizia di Stato, hanno recuperato il corpo dell’uomo, consegnandolo al personale della società funebre preposta.