Miranda propone: “Consorzio di società per l’acquisto di tamponi rapidi”

Il presidente dell'As Gin lancia un'iniziativa molto interessante: "L' acquisto di numerosi test porterebbe ad un abbattimento dei costi"

Una proposta davvero interessante che potrebbe avere un seguito importante. A lanciarla è il presidente dell’As Gin e consigliere federale della Fgi Pierluigi Miranda.
“A seguito delle ultime disposizioni della Federazione Ginnastica – spiega Miranda nella sua pagina facebook – e l’obbligatorietà dei Tamponi prima di una competizioni sono a lanciare questa iniziativa per ottimizzare i costi: CONSORZIARSI PIÙ SOCIETÀ PER UN ACQUISTO COMUNE DI TAMPONI PER TEST RAPIDI. Un acquisto di numerosi test porterebbe ad un abbattimento dei costi dei Test al di sotto dei 4 € / 5 € con un risparmio notevole ( oggi un test rapido può costare dalle 12 € alle 30 €.). Inoltre potendo avere una scorta presso il proprio impianto , possono essere usati anche al ritorno di una gara o quando si hanno dei dubbi di contagio.
-RISPARMIO E ABBATTIMENTO DEI COSTI
-MIGLIOR CONTROLLO PER I CONTAGI
-VELOCITÀ DEI TEST
Quindi invito le società interessate a contattarmi anche privatamente. INSIEME PER SUPERARE QUESTA PANDEMIA. Con i test rapidi presso la propria sede basta una semplice certificazione di un medico che attesti il risultato. Alle Società interessate girerò direttamente il contatto per l’acquisto dei test a meno di 4 /5 € … poi se fossimo in tanti penso possa scendere ancora”.