Marta Grande: “Sul porto il Governo ha ascoltato le necessità di realtà come la nostra”

"Nell'emendamento presentato avevo chiesto, infatti, un incremento da 30 ad 80 milioni di euro dei fondi a disposizione per le autorità portuali.  Ieri, dopo un lunghissimo iter tecnico, ha finalmente visto la luce il Decreto da 55 miliardi che verrà votato in aula e che prevede, all'art.199, che venga messa a disposizione, per le ADSP, una cifra complessiva di 70 milioni, quindi due volte e mezzo superiore a quella precedente"

200

“Sono particolarmente orgogliosa per l’approvazione di questo emendamento poiché le richieste che avevo avanzato, col supporto del mio gruppo parlamentare, sono state ricevute in pieno. Il Governo ha ascoltato e compreso le necessità specifiche delle realtà portuali come la nostra, aprendo a scelte di prospettiva e non solamente rivolte all’immediato. Nell’emendamento presentato avevo chiesto, infatti, un incremento da 30 ad 80 milioni di euro dei fondi a disposizione per le autorità portuali.  Ieri, dopo un lunghissimo iter tecnico, ha finalmente visto la luce il Decreto da 55 miliardi che verrà votato in aula e che prevede, all’art.199, che venga messa a disposizione, per le ADSP, una cifra complessiva di 70 milioni, quindi due volte e mezzo superiore a quella precedente. Un ulteriore fondo di 5 milioni di euro (relativo al solo 2020, dettaglio di non poco conto) viene poi stanziato per il risarcimento del danno turistico e delle cosiddette navi minori. Questa è la direzione in cui si deve andare e questo risultato importante deve essere adoperato come un precedente di lusso per riconoscere alle ADSP un ruolo ancora più nevralgico nel quadro del sistema produttivo nazionale.”