Lo studente del Marconi, Carlo Malagnino, al programma di formazione di cyber security della Sapienza

L’iniziativa è patrocinata dal Ministero della Difesa, ed è promossa dal Laboratorio Nazionale Cybersecurity del CINI (Consorzio Interuniversitario Nazionale per l’Informatica)

317

Il 7 aprile 2020, in piena emergenza COVID-19, il Prof. Leonardo Querzoni, in qualità di responsabile per l’Università degli Studi di Roma “La Sapienza” dell’edizione 2020 dell’evento CyberChallenge.IT, comunica al Prof. Nicola Guzzone, dirigente scolastico dell’istituto Marconi, che un suo studente, Carlo Malagnino, frequentante la classe 5 sez. E del Liceo Scientifico opzione Scienze Applicate, è stato ammesso alla fase di addestramento relativa al programma di formazione sulla cyber security riservato agli studenti italiani dai 16 ai 23 anni. L’iniziativa è patrocinata dal Ministero della Difesa, ed è promossa dal Laboratorio Nazionale Cybersecurity del CINI (Consorzio Interuniversitario Nazionale per l’Informatica).
Carlo, dopo una selezione competitiva con altri 550 candidati, entra a far parte dei 20 membri della squadra dell’Università Sapienza di Roma e segue le 66 ore di formazione sui temi della sicurezza informatica svolte in modalità on-line a causa dell’emergenza sanitaria, da marzo fino a maggio. L’addestramento viene curato da 10 esperti del settore e si conclude con una competizione superata brillantemente da Carlo che entra così a far parte della squadra nazionale. Le principali tematiche trattate sono software, hardware, web e network security, ma anche crittografia e reverse engineering. Il tutto sviluppato al fine di formare degli ‘hacker etici’.
Nel frattempo Carlo non trascura i suoi impegni scolastici e prepara con cura il suo esame di stato seguendo assiduamente le lezioni a distanza dei propri professori, inviando regolarmente i saggi e gli elaborati assegnati e sostenendo le verifiche orali con puntualità ed apprezzabili apporti personali.
Appassionato da sempre dell’informatica e del modo digitale, certamente supportato e stimolato ad approfondire queste tematiche dalla sua docente di Informatica prof.ssa Antonella Tentella, si distingue già da diversi anni sia in questo ambito, ma anche in altri campi e discipline, tanto da avere già un curriculum di tutto rispetto.
Facendo tesoro dei corsi di bilinguismo curriculare e di potenziamento linguistico pomeridiani offerti dall’Istituto Marconi, nel corso dei cinque anni di studio Carlo consegue la certificazione DELF di Lingua Francese liv. B1 con conferimento del diploma di merito rilasciato dalla AMOPA (Association des Membres de l’Ordre des Palmes Academiques), della certificazione A1 DELE di lingua spagnola, delle Certificazioni Esol Cambridge livello B1 e B2, in attesa di sostenere gli esami di livello Advanced C1 rimandati alle sessioni estive causa blocco COVID-19. Questa sua propensione per le lingue gli consente di partecipare alle semifinali nazionali 2017 del Kangourou in lingua inglese, di prestare la sua opera come volontario con compiti di traduttore ed interprete al Torneo Internazionale di Tennis in Carrozzina, di partecipare come Delegate alla Edizione 2018 di IMUN-Rome, e di ottenere eccellenti risultati nel SAT (Suite of Assessment: Total Score 1250, Math Score 740/800 – 98th National Percentile; Reading and Writing 510/800 -51th National Percentile).
Grazie al merito indiscutibile e alla sue competenze su più lingue comunitarie Carlo rientra tra i 15 studenti dell’istituto Marconi che nell’estate 2019 hanno potuto beneficiare del PON vinto dall’Istituto Marconi “Dalla classe …al Parlamento Europeo”, progetto che ha regalato agli studenti più meritevoli della scuola di via Ciro Corradetti 21 giorni a Bruxelles durante i quali i ragazzi hanno affrontato un intenso lavoro di simulazione delle Assemblee e delle Commissioni Europee svolto completamente in lingua inglese e francese.
E il ragazzo non trascura neanche il campo umanistico visto che partecipa con profitto al progetto “Costituzionalmente” presso la facoltà di Economia della Sapienza e alla finale nazionale delle Olimpiadi della Cultura e del Talento nel maggio 2019.
Nel frattempo il Marconi ha creato un ‘Corso di Curvatura Biomedica’, ampliamento dell’offerta formativa triennale dedicato al rafforzamento di tematiche inerenti il campo medico-sanitario e biologico, con ore aggiuntive di potenziamento disciplinare, incontri con medici ed esperti del settore, laboratori universitari, iniziativa destinata ad una classe trasversale di 27 studenti di Liceo Scientifico Opzione Scienze Applicate scelti in base al merito e alle medie scolastiche. Carlo, nell’ottica della sua versatile curiosità culturale ed intellettuale che si esplica a 360 gradi, è ovviamente interessato anche a questo e vi partecipa attivamente dalla classe 3^ alla classe 5^.
Un simile talento non può rimanere inosservato e quindi, durante l’estate del 2019, per titoli e per merito Carlo viene selezionato per la 21^ edizione di “Scuola di Orientamento Universitario” organizzato dalla Scuola Normale di Pisa, dalla Scuola Superiore Sant’Anna di Pisa e dalla Scuola Universitaria Superiore di Pavia, rientrando a far parte anche di un Percorso Biennale per Giovani di Talento curato dalla LUISS.
Ma certamente il campo in cui Carlo letteralmente ‘vola’ e dove risulta già essere un eccellenza a livello nazionale è quello dell’informatica, della matematica e del digitale.
Ancora in classe 3^ approfitta dei corsi offerti dal Marconi ed acquisisce il Patentino per l’Informatica ECDL Core, frequenta corsi preparatori per Olimpiadi di Informatica presso Sapienza e Luiss, partecipa alle Olimpiadi del Problem Solving del 2017 , ai Giochi di Anacleto e alle Olimpiadi di Fisica di Secondo Livello nel 2018.
Raggiunta l’età massima per la partecipazione a tali competizioni, oggi Carlo offre supporto come tutor del Corso di Preparazione alle Olimpiadi di Informatica tenuto dall’Università Luiss Guido Carli. Tale corso è rivolto agli allievi delle scuole superiori che riescono a superare le Selezioni Scolastiche, ed è proprio a tali studenti che Carlo fornisce una preziosa guida nella preparazione per la Selezione Territoriale. Tra i futuri partecipanti vi sono alcuni ragazzi dell’Istituto Marconi che ad ottobre prossimo saranno impegnati in tale competizione e a cui auguriamo la qualificazione alla fase nazionale.
Negli anni 2018, 2019 e 2020 avviene dunque il salto di qualità:
1° classificato a livello nazionale 2018 – livello Advanced – nel Patentino della Robotica gestito dal COMAU/Pearson di Torino, Carlo ha partecipato alle finali nazionali delle Olimpiadi di Informatica di Campobasso 2018 e Matera 2019 e alla finale nazionale dei Campionati Internazionali dei Giochi Matematici Bocconi nel maggio 2019. Poco prima del lock down ha fatto in tempo a partecipare anche alla Finale Nazionale delle Olimpiadi d’Informatica a Squadre svoltasi a febbraio 2020 a Bologna con altri tre compagni dell’istituto Sara Lazzaroni, Domenico Paone e Federico Stella, risultati appunto la migliore squadra della regione Lazio.
A settembre 2019 Carlo viene selezionato nel programma di mentorship “Lead The Future” per studenti con propensione verso le discipline STEM. Con un tasso di accettazione pari al 20% tale iniziativa prevede un percorso di mentoring individuale con uno studente universitario di prestigiosi atenei italiani o stranieri che hanno avuto esperienza in hub di innovazione con la Silicon Valley ed il CERN. Il mentor offre un continuo supporto, soprattutto nella scelta universitaria. Inoltre la Community, composta da oltre 300 persone, consente uno stimolante confronto e prevede la possibilità di prendere parte a molti eventi.
Ciliegina sulla torta il meritatissimo 100 e lode ottenuto nel recente Esame di Stato; nessuna sorpresa per i suoi professori, ma sinceri e vivissimi complimenti da parte della Presidente della Commissione entusiasta sia dell’altissimo livello di conoscenze e competenze evidenziato da Carlo durante il colloquio, ma anche delle qualità personali e caratteriali dello studente che, pur consapevole del proprio talento e dei propri successi, non si è ‘montato la testa’ e parla con modestia dei suoi progetti per il futuro; qualità ‘umane’ che rappresentano il vero valore aggiunto di un ragazzo a cui noi tutti auguriamo una brillante carriera, una vita piena di successi e soprattutto tanta, tanta serenità.