Lo storico cinema Etrusco riapre le porte al pubblico dopo tre anni di chiusura

L'inaugurazione si svolgerà sabato 2 marzo alle ore 18 con una serata d'eccezione dove verrà proiettato il film di Marco Risi "Il punto di rugiada"

La presentazione al comune del nuovo cinema etrusco

Riceviamo e pubblichiamo. La riapertura del cinema è stata fortemente voluta dal sindaco Alessandro Giulivi e dalla sua amministrazione: “Siamo felici di annunciarne la riapertura e la ripresa dell’attività culturale perché significa riconsegnare alla Città un luogo del cuore ricco di ricordi e nuove prospettive.” – dichiara Giulivi. “La pandemia ha dato un duro colpo a questo settore, costringendo il gestore Gerome Bourdezeau, che ringrazio per il lavoro svolto sempre con professionalità e grande passione, alla chiusura della storica sala cinematografica. Acquistando l’immobile e mettendolo a disposizione del vincitore della gara di appalto ad un prezzo calmierato, abbiamo voluto dare un contributo concreto, per supportare l’arte cinematografica e riportare in vita un importante punto di riferimento culturale per Tarquinia e non solo. Mi auguro che questa riapertura sia la premessa di una lunga storia di successo, consapevoli che la cultura è la prima ricchezza di un paese” – conclude il Sindaco.

L’inaugurazione si svolgerà sabato 2 marzo alle ore 18 con una serata d’eccezione dove verrà proiettato il film di Marco Risi “Il punto di rugiada”, la cui colonna sonora è stata composta dal Maestro Leandro Piccioni, compianto musicista tarquiniese.

Un affresco malinconico ma non disperato sullo scorrere del tempo. Uno struggente e sincero omaggio ai film di Dino Risi, padre del regista e maestro della commedia all’italiana, impreziosito da un cast che riunisce alcuni degli interpreti storici più talentuosi del nostro Paese: da Massimo De Francovich a Luigi Diberti, da Eros Pagni a Maurizio Micheli, da Erika Blanc a Elena Cotta. Ospite d’eccezione sarà proprio il regista Marco Risi, accompagnato dallo sceneggiatore Riccardo De Torrebruna.

A fare gli onori di casa insieme al Sindaco Alessandro Giulivi, Claudio Storani, titolare di AltriSguardi, società vincitrice dell’appalto e a cui l’amministrazione comunale ha affidato la gestione e l’intera programmazione cinematografica e culturale del cinema. “È un motivo di grande orgoglio essere risultati vincitori del bando indetto dal comune di Tarquinia inerente al cinema Etrusco, perché questa vittoria rappresenta il risultato di un lungo percorso di crescita, di studio, di ricerca e di sperimentazione sul pubblico e con il pubblico, cominciato tanti anni fa per gioco e per passione.” – annuncia il nuovo gestore. “Approdare al cinema Etrusco per noi significa raggiungere finalmente lo spazio più adeguato alle sfide che ci riguardano e che riguardano soprattutto il futuro della sala cinematografica e del cinema di qualità. Ripartiamo da qui, da questo splendido posto, consapevoli che l’Etrusco non potrà più essere solo un cinema ma un luogo dove far convergere conoscenza, partecipazione, confronto, intrattenimento e coraggiosamente, in un periodo così difficile per le sorti della cultura cinematografica e di chi come noi scommette da sempre su di essa, promuovere tanta, tanta bellezza”.

AltriSguardi, che nell’estate passata ha gestito la riapertura dell’Arena Lido, vanta una consolidata esperienza ed è già attiva nella gestione di sale cinematografiche e teatrali nella zona.

Il progetto porterà a un potenziamento della fruizione della struttura, anche allargando l’offerta culturale, con l’obiettivo di creare uno spazio aggregante con eventi diversificati che rispondano alle aspettative di una utenza sempre più esigente e la creazione di una cineteca in grado di salvaguardare e restaurare le pellicole che hanno fatto la storia del cinema italiano.

Le proiezioni di sabato 2 marzo saranno alle 18 ed alle 21; sono ad ingresso gratuito fino ad esaurimento posti, previa prenotazione ad Infopoint (0766.849282). Il Comune di Tarquinia.