Lo Stadio Fattori ad un passo dal restyling, Forza Italia: “Grande risultato”. Il M5Stelle: “Disonesti e irriconoscenti”

Presentato il progetto all'hotel San Giorgio. Polemiche con i pentastellati

E’ stato presentato sabato mattina il nuovo progetto dello Stadio Fattori, frutto del contributo da 3,5 milioni di euro del Ministero dei Beni Culturali. Presente l’assessore ai lavori pubblici Sandro De Paolis, insieme al deputato Alessandro Battilocchio, al sindaco Ernesto Tedesco, al presidente del consiglio comunale di Civitavecchia Emanuela Mari, ai consiglieri comunali Massimo Boschini e Matteo Iacomelli e al coordinatore azzurro Roberto D’Ottavio. “Dopo resteranno solo i collaudi, le verifiche dei Vigili del Fuoco e della Sovrintendenza – aggiunge l’assessore di Forza Italia -. Sebbene sia arrivata la proroga del Ministero, a causa dell’emergenza covid, rispetteremo la tabella di marcia che ci siamo prefissati. A testimonianza che ragioniamo sempre in modo concreto, non ci perdiamo in chiacchiere e polemiche”. Dietro alle porte verranno realizzati un campo da basket e uno da calcio a 5, poi ci saranno gli interventi sulle tribune. In quella popolare saranno installati dei servizi, ad esempio dei bagni pubblici, quella coperta si dipanerà su tre piani: quello terra con una palestra da 140 metri quadrati e un percorso accompagnato dalla galleria dei canottieri di Civitavecchia, quella intermedia dedicata agli spogliatoi, l’ultimo piano per l’alloggio del custode e per un punto ristoro. All’esterno, lato Santa Marinella, verrà realizzata una grande area verde e una palestra all’aperto. I parcheggi rimarranno nello stesso punto, quelli per gli atleti che frequenteranno lo stadio. Gli accessi per la tribuna scoperta saranno almeno due.

Attacco a 5 stelle. Ma c’è chi continua a punzecchiare il Pincio sul tema, parliamo dei 5 stelle che fecero richiesta di contributo poi accettata. “La giunta delle revoche nei giorni scorsi ha presentato il progetto definitivo per il rifacimento dello stadio Fattori. Diverse le note stonate a questa presentazione che vogliamo sottolineare. La prima, la più importante, è il cattivo gusto di presentare un progetto della città dentro una sede di un partito. La città è di tutti, sarebbe stato giusto e sicuramente molto più gradito organizzare questo raro momento di comunicazione istituzionale in Comune, che di certo non manca di spazi adeguati. La seconda è l’irriconoscenza. L’attuale amministrazione è arrivata con un finanziamento di 3,5 milioni di euro già approvato dal Ministero ai Beni Culturali grazie al lavoro della precedente amministrazione. Era maggio 2019, a conferma che la nostra maggioranza lavorò per la collettività fino all’ultimo giorno e che la sua progettualità non si esauriva con il termine del mandato elettorale. Il nostro è stato un lavoro a medio e lungo termine di cui nonostante le mille revoche oggi si vede qualche risultato, in favore della cittadinanza. L’onestà intellettuale li avrebbe dovuti portare a dirci almeno un “grazie” ma è evidente che l’onestà intellettuale è del tutto assente. La terza nota stonata è la tempistica. Forza Italia festeggia il suo grande risultato di aver presentato il progetto dello stadio con 2 anni e mezzo di ritardo. Se gli uffici fossero stati messi nelle condizioni di lavorare, e se la maggioranza non perdesse tempo a parlare esclusivamente dei propri problemi interni, la fase di progettazione sarebbe stata ultimata prima dell’avvento della pandemia, come il finanziamento ministeriale prevedeva, ossia entro l’anno 2019. Siamo contenti quindi che questo nostro progetto sia sopravvissuto alla mannaia delle revoche ed auspichiamo che il lavoro in favore della città proceda con tempi più dignitosi rispetto a questi faraonici ritardi”. Il Gruppo consiliare M5S.